#65 Top Five: Perché un libro è una breve storia d'amore

Rubrica ideata da me, in cui stilerò un elenco di 5 elementi appartenenti all'universo libresco,
in base alla tematica della settimana.




Buongiorno lettori,
che programmi avete in questo fine settimana di inizio aprile? Io avrò un po' di lavoro da smaltire ma spero di riuscire a ritagliare uno spazio per le letture. Intanto vi lascio una delle mie Top Five, in attesa di leggere i vostri commenti!


Perché un libro è una breve storia d'amore


1. Farfalle nello stomaco
Avete presente quella sensazione di farfalle nello stomaco? L'impressione che gli edifici ci sorridano e che il mondo non sia poi un posto così inospitale? Ecco, io la sperimento puntualmente appena uscita dalla libreria con un titolo che desideravo da tempo.

2. Parlare solo di lui
Non so voi, ma quando sto leggendo un libro che mi prende totalmente, io sento l'irrefrenabile pulsione di condividere, di decantare le sue lodi, di parlare a chiunque di cotanta bellezza racchiusa tra le pagine.

3. Sapere tutto sul suo conto
Un'altra cosa che mi succede riguarda il desiderio di sapere ogni cosa riguardo quell'opera. Cerco ossessivamente informazioni sull'autore, sulla genesi della storia, sulle ambientazioni, sulla veridicità degli episodi narrati. Qualunque cosa che possa consentirmi di saperne di più su quelle parole che mi hanno fatto innamorare.

4. Testa tra le nuvole
Quando un libro mi travolge, la storia rimane a monopolizzare la mia mente anche nei tempi in cui sono in pausa dalla lettura. Mentre lavoro, cucino, o faccio la spesa, capita che il mio pensiero torni insistentemente sui personaggi e sulle loro vicende. Questo mi fa apparire distratta e poco concentrata sul mondo circostante.

5. Il dolore di dirsi addio
Anche le storie d'amore più belle volgono al termine. E così, voltata l'ultima pagina, ci troviamo in lacrime, preda dell'amarezza e di un angosciante senso di vuoto. Come colmarlo? Nessuno potrà sostituirlo, ci ripetiamo. Un altro non ci farà mai provare le stesse emozioni. Eppure, contro ogni previsione, il tempo sistema ogni cosa e presto saremo pronte ad aprirci ad un nuovo amore. Di carta, ovviamente.




E adesso ditemi, lettori!
Concordate con i cinque punti di oggi?
Anche per voi la lettura è molto simile all'innamoramento?
Aspetto le vostre opinioni :)

Commenti

  1. ciao stefania!
    eh concordo con questi punti, in particolare l'ultimo: dire addio a un libro amato è davvero difficile, un po' come lasciar andare un amore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. felice di sapere che ti ci ritrovi anche tu ^-^

      Elimina
  2. Concordo assolutamente con tutti e cinque i punti, la lettura ha proprio gli stessi sintomi dell'innamoramento! peccato che i non lettori non riescano a capirlo (o, se ci riescono, a volte ne siano gelosi :-) )

    RispondiElimina
  3. Sinceramente sono molto più esperta di libri che d'amore, ma secondo me, le somiglianze ci stanno tutte!
    E, non dimentichiamo, che proprio come in amore, con i libri, esistono da una parte i colpi di fulmine, e dall'altra quelli di cui ti accorgi col tempo, che ti conquistano lentamente: spesso sono proprio quelli, che ti rimangono dentro per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Rosa, hai detto bene, come in amore io sono sempre dalla parte delle lente conquiste che perdurano nel tempo.

      Elimina
    2. concordo anch'io :) preferisco gli amori lenti e duraturi ai "fuochi di paglia"

      Elimina
  4. Concordo, anche se non rientro a pieno diritto in tutte le categorie. Di certo ci sono delle volte in cui inizio un romanzo e finisco un capitolo, guardo l'orologio e mi dico: devo fare questo e quello/ devo dormire... e poi finisce sempre con: dai, un alttro capitolo XD
    Riguardo l'ultimo punto, devo dire che fin'ora è da "Storia di una ladre di libri" che non piango... Ancora nessuno è riuscito a sostituirlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me quel libro ha fatto versare parecchie lacrime :)

      Elimina
    2. Concordo quel libro è meraviglioso, sotto tanti punti di vista.
      Laura

      Elimina
  5. Oh wow che dolce!<3
    Condivido pienamente tutti i 5 punti, soprattutto il primo punto e l'ultimo.
    Quando compro un nuovo libro mi sento in pace con il mondo, e quando lo finisco è sempre una tragedia, anche se so che molto presto mi innamorerò di un altro libro, di un'altra storia!*.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è sempre un nuovo amore dietro l'angolo! :)

      Elimina
    2. Ogni nuovo libro è come il primo appuntamento.
      #romantiche

      Elimina
  6. Vero Stefania, il paragone tra i libri e le storie d'amore calza a pennello.. Leggendo un libro che mi appassiona particolarmente, i sintomi dell'innamoramento ci sono tutti xD

    RispondiElimina
  7. Sono totalmente d'accordo con te e coi commenti precedenti!!! Le passioni sono tutte simili tra loro, ci esaltano, ci assorbono e ci fanno sentire vivi!!!
    Un abbraccio :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, ci fanno sentire vivi! <3 ti abbraccio!

      Elimina
  8. Complimenti per il blog *_* e per il post! Mi trovi completamente d'accordo! :)

    RispondiElimina
  9. Sono pienamente d'accordo con te, ogni libro è una storia d'amore :)

    RispondiElimina
  10. bello qui! Mi piace. spero tu venga a trovarmi. Intanto ti seguo... :-)

    RispondiElimina
  11. Anche questa concordo con i punti! In particolare devo subito raccontare alle mie amiche il libro in questione e informarmi su tutto, autrice, seguiti, ecc *-*

    RispondiElimina
  12. Ogni nuovo libro è un nuovo grande amore, alcuni passano e vanno, altri lasciano un segno indelebile <3

    RispondiElimina
  13. si, e trovare riferimenti al libro su tutto il quotidiano e arrabbiarsi quando gli altri non capiscono!

    RispondiElimina
  14. Ciao Stefania,
    adoro questa topfive e la condivido tutta. Mi viene da ridere perché è davvero così. Tutti e cinque i punti mi descrivono e sono fiera di aver trovato questo modo sano svagarmi, divertirmi e scoprire nuovi mondi, lontani e diversi da me. Leggere di un serial killer senza rischiare la pelle, lanciarmi in avventure mozzafiato senza spaccarmi l'osso del collo, innamorarmi di sempre nuovi personaggi. C'è chi cambia un uomo al mese, io ho mio marito da vent'anni e ogni settimana un libro diverso ;-)
    La letteratura è una di quelle cose dove non bisogna assolutamente essere fedeli, anzi bisogna sperimentare, scoprire e conoscere sempre di più!
    AHAH
    Laura

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari