II° Tappa BlogTour 'Il Creasogni' di Simone Toscano

Buongiorno, lettori!
Quale miglior modo di iniziare la settimana della possibilità di aggiudicarvi una delle sei copie di un bellissimo libro?


Eccoci alla seconda tappa del Blogtour dedicato a Il Creasogni, di Simone Toscano.
Oggi ci soffermeremo sulla cover, il biglietto di presentazione per qualunque libro, l'immagine che a volte ci fa innamorare al primo sguardo, altre ci allontana irrimediabilmente.

Ma prima di dedicarci all'appuntamento di oggi vorrei ricordare a chi si fosse perso la tappa precedente, dedicata all'autore,  che è ancora possibile partecipare, basta lasciare il proprio indirizzo email come commento alla prima tappa - che trovate qui - oltre che a quella di oggi.
Vi ricordo inoltre che nel post di presentazione trovate i link che riportano a tutti i blog partecipanti.
Per comodità vi ripropongo un piccolo riepilogo con calendario delle tappe e regolamento completo:



Regolamento BlogTour

1. Commentare tutte le tappe del blogtour lasciando la vostra email.
2. Mettere 'Mi piace' alla pagina Facebook del libro “Il Creasogni” .
3. Unirsi ai Lettori fissi dei blog aderenti all'iniziativa.
4. Condividere tutte le tappe sui vostri social.
5. I vincitori dei due giveaway verranno estratti tramite random (saranno pubblicati i video nella tappa del 3 agosto).
SEI COPIE IN PALIO.







2° Tappa - La cover


Il Creasogni è un libro che parla di sogni, sogni a cui il Signor Ettore infonde vita.
Materia eterea confezionata con cura, nella quale ogni notte una nuova anima fa il suo ingresso.
L'immagine della cover ci riconduce ad uno squarcio nel velluto della notte. Ma non si tratta di uno strappo, bensì di una serratura. Un punto di congiunzione tra il buio delle tenebre e la luce di un sogno. Perché è questo che i sogni rappresentano: luce. Luce che colma un vuoto, che scalda il cuore, che rende possibile ciò che non lo è.
E soffermandoci sulla cover de Il Creasogni è proprio questo che traspare: la sensazione che oltre la notte ci sia un mondo di colori tenui e avvolgenti, nei quali ognuno può trovare conforto, perdendosi nell'inebriante libertà che solo l'universo onirico concede.
Oltre al rapporto con il mondo dei sogni, di cui Ettore si fa strumento, osservando questa immagine ho percepito un altro significato, più sottile forse. Le pagine che si intravedono, riportano in superficie una solida convinzione: ogni libro, in fondo, è un portale magico, un ingresso segreto oltrepassato il quale il lettore è altrove. Lontano, irraggiungibile.
Il Creasogni è proprio uno di quei libri capaci di condurti in un mondo sfumato, impalpabile e incorporeo, nel quale si vorrebbe poter fare spesso ritorno.


Per la prossima tappa, dedicata alla trama
vi aspettiamo su Libropatia, in compagnia di Nunzia.


E adesso, aspetto i vostri commenti:
cosa ne pensate di questa meravigliosa cover?





Commenti

  1. Buongiorno sono lieta di essere la prima a commentare
    dilorenzomarianna07@gmail.com
    la cover rappresenta una bella contrapposizione tra ciò che è dentro il buio il riparo e ciò che è fuori la luce i colori un po come spesso siamo noi...luci e ombre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me ha dato l'idea le contrasto luce/ombra :) grazie per il commento!

      Elimina
  2. Sono d'accordo, la copertina è un'ottimo riassunto: notte, chiave, sogno e libro. Ed è vero, i sogni (così come i libri) possono trasportarci in mondi alternativi che sfidano le leggi fisiche e ci fanno volare e crescere! Davvero bella! E l'idea di un Creatore di Sogni... Fantastica!
    RicreoLaMiaVita.wordpress.com (sil219pub@libero.it)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere che anche tu abbia colto questa similitudine tra i libri e i sogni! grazie per il commento :)

      Elimina
  3. la cover il portale, le pagine la chiave...
    michela_belli@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una bella metafora! grazie per il commento ;)

      Elimina
  4. lauraporro78@gmail.com La copertina di questo libro è davvero molto curata. Lo sfuggire alle tenebre e all'oscurità di un posto chiuso con la libertà della fantasia e dei sogni. Perfetto.
    Guardando l'immagine però io non ho assoviato la notte alla parte nera, ma più l'essere in un posto chiuso e buio, come una scatola o una stanza scura. Libera interpretazione anche qui...e la lettura e il sogno,buco della serratura, come unica via d'uscita. ciao a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. felice di averti tra i partecipanti, Laura :)
      suggestiva la tua interpretazione della parte scura della cover, mi piace!
      ti ricordo di lasciare il tuo indirizzo email anche nella tappa precedente, ti posto qui il link: http://parliamodilibriblogletterario.blogspot.it/2015/07/1-tappa-blogtour-il-creasogni-di-simone.html?m=1 grazie!!

      Elimina
    2. Fattooooo. Grazie! A presto.
      Laura

      Elimina
  5. Magica cover... alessandra.passarello@virgilio.it

    RispondiElimina
  6. Magica cover... alessandra.passarello@virgilio.it

    RispondiElimina
  7. Sai che anch'io ho avuto la stessa impressione? Che la serratura sia stata creata dalle pagine di un libro per portarti dentro il mondo scritto dall'autore, non vedo l'ora di saperne di più, alla prossima tappa!!!
    Email: miry_81@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, ci ha comunicato la stessa cosa :)
      grazie per il tuo commento, Miriam, alla prossima tappa!

      Elimina
  8. La cover è a dir poco spettacolare... Da proprio il senso di libertà... E la lettura fa questo... Ti porta in un altro mondo... In un altro tempo... Libera da tutto... *.*
    natascia.miloscevic@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo, non c'è gesto più liberatorio della lettura :)
      grazie e alla prossima tappa!

      Elimina
  9. La copertina è bellissima semplicemente fantastica
    laurabertolani2013@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice che ti piaccia :) alla prossima tappa, Laura!

      Elimina
  10. Non è in assoluto un capolavoro, ma una copertina non deve esserlo...deve invitare, essere fedele, oppure avere il coraggio della contrarietà...in questo caso credo sia fortemente legata al titolo, alla storia...e cattura l'attenzione, non si perde tra le mille presenti su uno scaffale...quella serratura apre la porta...quel che c'è dietro lo scopriremo leggendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo, è una cover che non passa inosservata :)
      grazie per il tuo commento, alla prossima tappa!

      Elimina
  11. Bellissima copertina!
    Oltrepassando la serratura si lascia il mondo razionale per uno più delicato e fantastico come solo un sogno sa essere...
    Un bel sogno ovviamente!
    kortina@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è questo il bello dei sogni: la razionalità non può entrarci!
      grazie per il tuo commento ;)

      Elimina
  12. Partecipo anch'io!!!! La cover mi ricorda sia una serratura che un pezzettino di un puzzle... interessante! a.kati@virgilio.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il pezzettino di puzzle è davvero originale ^-^
      grazie e alla prossima tappa!

      Elimina
  13. Eccomiii :)
    la cover mi ha riportato alla mente il buco della serratura che introduce Alice nel paese delle meraviglie. Anche nella favola il sogno è una via di fuga per oltrepassare i confini della realtà, del quotidiano, e che permette di dare spazio all'immaginazione, proprio come nella cover, dove la luce ed i colori trapelano nel buio della notte.
    Mi è piaciuta la tua metafora sulla serratura! Bravissima, come sempre :*
    La mia mail è : serena_2002@hotmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. graziee *-*
      mi piace molto il parallelismo con Alice, non ci avevo pensato ma lo ricorda molto!
      grazie per il tuo commento sere, alla prossima tappa! ♥

      Elimina
    2. Anche a me ha fatto venire in mente Alice nel paese delle meraviglie :)

      Elimina
  14. Come a molti di voi anche a me la copertina del libro ha fatto pensare al contrasto tra il buio e la luce...soprattutto l'ho intesa come un portale, una sorta di passaggio da un mondo triste e cupo ad un mondo più felice, colorato come quello dei sogni. E come se dicesse: non aver paura ad attraversare la porta, esci e troverai tante sorprese. Questa é stata la mia impressione :-)
    (chiara_baracchi@virgilio.it)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un invito a non aver paura dell'ignoto, mi piace questa visione ottimistica :)
      grazie per il commento, Chiara!

      Elimina
  15. Una cover davvero suggestiva, quasi un invito a fare il nostro ingresso in un mondo incantato, dove ogni regola è sovvertita, ogni convinzione mutata, ogni divieto oltrepassato.
    Non vedo l'ora di immergermi nell'atmosfera fumosa che questa immagine preannuncia. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e la storia rivelerà la stessa atmosfera onirica e sfumata :)
      grazie per aver aver commentato, alla prossima tappa :*

      Elimina
  16. Il buio rappresenta un'anima vuota,triste,sconfortata che rimpiange l'amore perduto e momenti felici ormai svaniti...una persona chiusa nel suo dolore.La luce la rinascita...il ritorno alla vita...essere presi per mano dall'amore che ritorna ed intraprendere un nuovo cammino insieme...varcare quella buia soglia e lasciarsi alle spalle la solitudine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'immagine dell'amore che ci prende per mano per ritornare alla vita è davvero poetica! :)

      Elimina
  17. Magari non centra nulla,ma questa cover mi fa venire in mente "Alice nel paese delle meraviglie".Inoltre mi riporta indietro nel tempo.Da bambino credevo che le stelle fossero la chiave per realizzare sogni,e così,di nascosto, ogni dieci agosto dell'anno,ma non solo,quando tutti dormivano,mi alzavo dal letto e salivo sulla soletta di casa,portandomi solo una copertina arcobaleno che ancora conservo, e coricato per terra con il naso all'insù e gli occhi attenti al minimo movimento,perchè bisognava essere i primi a catturare una stella,altrimenti il sogno non si realizzava,iniziava la caccia alle stelle,e nell'attesa decidevo quale sogno aveva la precedenza.Ahimè non è cosi che i sogni si realizzano,ma ogni tanto mi piace pensare che da piccolo avessi ragione,che le stelle nascano dalle scintille dei falò circondati dalle persone che ti vogliono bene e che siano chiavi per aprire quella serratura,che ha il prodigioso potere di non lasciare entrare le preoccupazioni e le cattiverie ma solo i sogni che vuoi realizzare.Ovviamente non vedo l'ora di mettere le mani su quel libro,un piccolo sogno che per fortuna non è difficile realizzare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo l'e-mail (come al solito dimentico sempre qualcosa) sgiamborino@gmail.com

      Elimina
    2. io sono del parere che le convinzioni che abbiamo da bambini sono quelle più vicine alla realtà, solo che crescendo smettiamo di crederci :)
      grazie per il tuo commento, ti aspetto domani su Libropatia, per la terza tappa!

      Elimina
    3. Allora le stelle nascono dalle scintille e i biscotti "ossa dei morti" che vanno tanto in voga a novembre sono ossa vere :)

      Elimina
  18. Stupenda copertina dgraziano07@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il commento, ti aspettiamo domani su Libropatia, per la terza tappa!

      Elimina
  19. Ciao! ^^
    Ti ho taggato ne 'L'alfabeto dei film' sul blog!
    Se ti va, dai un'occhiata ;)

    RispondiElimina
  20. Io penso esiterei, ad attraversare quel portale.
    Spesso i sogni si riduco a semplici palloncini che volano in alto, e tu li vedi scomparire.
    La cover è carina, anche se avrei invertito le parti.
    Per me, la notte con le stelle è il vero mondo dei sogni, il vero universo di possibilità (basti vedere la missione New Horizons).
    Anyway è carina!

    alessio0996@gmail.com
    http://losvuotameningi.blogspot.it/

    RispondiElimina
  21. Amo tantissimo questa cover!! Ho una passione smodata per i chiaroscuri molto contrastati e qui lo spiraglio verso mondi fantastici è davvero invitante! Anche secondo me le pareti sono pagine di un libro, che più di ogni altra cosa (esclusa l'lsd forse -eheheh- ) ci conduce in nuovi mondi ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, la mail:: alenixedda84@gmail.com

      Elimina
  22. partecipo molto volentieri. la mia email è simonazefilippo@libero.it . condiviso su fb e invitato tante amiche :-)

    RispondiElimina
  23. Sono d'accordo! La copertina di un libro fa molto :)
    Quando sono in una libreria, la copertina è la prima cosa che vedo! :D Se mi piace mi soffermo su quella e inizio a leggerne la trama!
    E questa copertina è davvero molto bella *-*
    valentina.panzetta@gmail.com

    RispondiElimina
  24. Io AMO questa copertina! *-* E' bellissima!
    La mia mail è miriam.grillo@hotmail.it
    Ma per far vedere che ho condiviso le tappe sui social devo lasciare il link nei commenti di ogni tappa?

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari