Recensione 'Scomparsa ' di Chevy Stevens

 


TITOLO: Scomparsa
AUTORE: Chevy Stevens
EDITORE: Fazi
PAGINE: 364
GENERE: thriller
PREZZO:  18,60 €
eBOOK ita: 5,99 €

Qui la sinossi del libro.

Annie O'Sullivan è una giovane agente immobiliare. Ama il suo lavoro e spera di riuscire a concludere presto un contratto importante, che potrebbe segnare una svolta nella sua vita. Alla fine di un'open house, sopraggiunge un ultimo potenziale acquirente, intenzionato a vedere la casa. Annie ha fretta, quella sera la aspetta una cenetta romantica con il suo ragazzo, ma alla fine acconsente.
Questa scelta cambierà per sempre la sua vita e segnerà l'inizio del suo incubo.
Scomparsa è un thriller che toglie il fiato.
La struttura del libro vede l'alternarsi di una serie di sedute psicologiche, nelle quale Annie racconta ad una psicoterapeuta l'atroce esperienza vissuta.
Il lettore ripercorre quindi l'incubo vissuto dalla ragazza attraverso i suoi flashback. Razionalmente sappiamo quindi che in qualche modo Annie è riuscita a salvarsi, a sfuggire alla morte, dato che dovrebbe allentare la tensione. La cosa straordinaria è proprio questa: nonostante la vicenda appartenga al passato il lettore ne è come assuefatto e si trova agganciato alle parole della protagonista come se quel vissuto gli appartenesse e fosse quantomai vivo. E quindi non potrete fare a meno di chiedervi come tutto questo abbia cambiato la sua esistenza, quali terribili conseguenze abbia lasciato su di lei.
Oltre a raccontare dei giorni trascorsi nell'orrore, Annie parla degli enormi strascichi che questa esperienza devastante ha lasciato nella sua vita, delle difficoltà quotidiane, dei blocchi psicologici, delle paure che quell'uomo ha instillato in lei, paure radicate che le impediscono di gettarsi alle spalle quanto accaduto.
Ho incontrato una certa difficoltà in un punto preciso della narrazione, quando Annie si trova a vivere quello che senza dubbio sarà il momento più atroce della sua reclusione. Non entro nei particolari per non svelare i retroscena, ma è una tematica alla quale sono molto sensibile, che mi ha annodato lo stomaco lasciandomi in preda all'amarezza.
La Stevens, con uno stile trascinante, ci permette di entrare nella mente di Annie, di osservare le violenze inflitte dal suo carceriere, le sofferenze e i piccoli progressi per riconquistare la sua identità.
La protagonista ha una personalità vibrante: è forte, intelligente, sensibile ed acuta.
Il finale vi riserverà un inaspettato colpo di scena che non mi ha convinto pienamente, motivo per cui ho decurtato mezzo voto.
Scomparsa è un thriller da non perdere, una storia che vi entrerà dentro senza bussare. 

Nota sull'autrice
Chevy Stevens è nata nel 1973, vive nell'Isola di Vancouver. Per Fazi ha pubblicato Scomparsa e Il passato di Sara.

La mia nota curiosa 
Chevy Stevens è lo pseudonimo di Rene Unischewsk.

Frase sottolineata
Ricordo di aver letto, una volta, che se un uccello ha vissuto in gabbia per molto tempo non vola via se gli lasci la porta aperta. Non avevo mai capito il perché.

VALUTAZIONE
- Sorrisi  - Lacrime ✓ - Risate X - Suspense   - Brividi  - Rabbia 



VOTO



Profumosità
Letto in formato eBook.




Commenti

  1. M'incuriosiva molto ma ora credo proprio che le metterò in lista fra i libri da leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti piace il genere, è davvero imperdibile! :)

      Elimina
  2. Due notti insonni per leggere questo libro, ma ne è valsa la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io ho passato la notte a leggere, il problema è quando si è soli in casa...saltavo ad ogni minimo rumore! xD

      Elimina
  3. Adoro i thriller psicologici, quelli che ti entrano in testa senza troppi fronzoli.
    E aggiungiamo pure questa su.. :)

    RispondiElimina
  4. L'ho nel mio ereader...devo decidermi a leggerlo! sei stata molto convincente :)

    RispondiElimina
  5. già solo la cover è inquietante!

    RispondiElimina
  6. Un libro che rimane, fantastico stile

    RispondiElimina
  7. Mi ero persa questa tua lettura Stefy! Meno male che fai il recap a fine mese e riesco a recuperare sempre qualcosa che mi era sfuggito!!
    Ho letto questo libro qualche anno fa ma ancora ricordo perfettamente le sensazioni che mi aveva suscitato (e infatti l'ho scelto per l'Art & Boos tag per la categoria "libro che dà i brividi"). L'autrice ha un stile fantastico, anche se concordo sul colpo di scena finale, non mi è sembrato né appropriato né necessario, ma glielo si perdona visto che il resto del libro è perfetto!!! ;-)

    Spero di leggere presto anche l'altro suo romanzo, lo inseguo da qualche mese, ormai!

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari