#3 Sogni, mussole e merletti

Rubrica a cura di una giovane scrittrice che, una volta al mese,
vi farà entrare nel suo mondo di suggestioni, arte e magia.



Eccomi di nuovo qui, sono felice di incontrarci di nuovo. Il mondo in cui vi condurrò oggi nasce sul finire del diciottesimo secolo, quando Jane Austen pone per la prima volta la penna sul foglio. Lei scrive, racconta, tratteggia storie di ragazze brillanti, dall'intelligenza discreta e timida o superba e impertinente. Nel suo stile tutto femminile, stupisce con la sua abilità di ridere del mondo dominante maschile, con quell’arguzia che solo una donna intelligente sa possedere. Orgoglio e pregiudizio rappresenta un compendio delle sue qualità di scrittrice e del mondo eternamente incantevole che ci permette di vivere.



Sarebbe stata la serata più bella di tutta la stagione. Un ballo così atteso, così chiacchierato, che ogni dama tremava al suono del campanello, attendendo l’invito. E infine era giunto. Le porte della sontuosa residenza, la più ricca e lussuosa della zona, si erano schiuse per accogliere una folla agghindata e curiosa.
Il salone era illuminato a giorno da bellissimi lampadari in cristallo, musica morbida si diffondeva dal fondo della sala: era una contraddanza. Un’ampia vetrata si apriva sul parco della magione, dove i riquadri dorati proiettati dalle finestre cedevano presto il posto all’oscurità notturna. La luna era bellissima e netta, una sfera d’argento nel drappo nero del cielo. Le mussole delicate si alternavano alle sete in un vortice sinuoso, mentre le danze scuotevano i boccoli acconciati delle fanciulle. 
Storie appena accennate si consumavano tra l’alternarsi delle musiche, mentre le varie Jane e i vari Edward si inoltrano nella loro serata. Scambi di sguardi, contatti fugaci rubati al balletto, protetti dai guanti che fasciano le dita delle dame. Ecco la piccola fanciulla timida, in un angolo, che muove il capo al suono della musica, sperando che qualcuno la inviti a danzare. E le canute signore incipriate che sorseggiano tè, usando come arma di un inestinguibile duello le virtù delle rispettive nipoti. E uomini rigidi e composti discorrono di guerre e affari, non facendo nulla per nascondere che la loro affinità sia maggiore con un moschetto che con una dama. Pettegolezzi sussurrati all’orecchio tra amiche, impudenti avances degli ufficiali, splendidi e appetibili nelle loro divise inamidate. Il suono delle risate cristalline, vive, di chi si trova esattamente dove vorrebbe essere: al centro della pista da ballo, sotto la luce delle candele, con il viso colorato dalla danza. Lo splendore di una serata lieta, allegra, intessuta di possibilità. Un evento che avrebbe alimentato le speranze delle fanciulle e i cicalecci delle signore per i mesi a venire. 



Anche voi, come me, avete adorato questo libro? Anche per voi è stato il primo approccio con questa talentuosa scrittrice inglese?



Morwen

Commenti

  1. Ahhhh.....Jane..... *-* la mia scrittrice preferita.....
    Adoro P&P, il mio preferito assieme a Persuasione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penna di Jane non può non rapire ** A me piace tanto anche Emma :3 Grazie per avermi letta, a presto!

      Elimina
  2. Anche io amo "Orgoglio e pregiudizio" e credo che la dichiarazione d'amore di Darcy sia la più bella di tutti i tempi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo! Darcy ed Elizabeth incarnano un amore tutto intellettuale :3 Un abbraccio! :)

      Elimina
  3. "Ho lottato invano. È inutile. I miei sentimenti non possono più essere soffocati.Dovete permettermi di dirvi che vi ammiro e vi amo ardentemente "
    Ho finito di leggere orgoglio e pregiudizio qualche giorno fa, e come fare a non innamorarsi di Mr darcy e del sarcasmo di Mr Bennet.
    Libro stupendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la scrittura è brillante, i personaggi ben definiti, indimenticabili! Incantevole ** un abbraccio!

      Elimina
  4. Non amo i classici, ma tu cara Morwen hai il potere di conquistare con le tue parole...è il momento di spolverare la mia vecchissima copia ingiallita di Orgoglio e pregiudizio che riposa da decenni nella libreria di mamma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cuore :') Sei davvero tanto gentile ** Che dire? Io ho amato l'intelligenza e l'arguzia contenuta in questo libro, l'ironia della Austen mi conquista ogni volta. Ti abbraccio, a presto <3

      Elimina
  5. Un film.. Le immagini che riesci a ricreare tu sono davvero delle splendide sceneggiature che ti fanno entrare immediatamente nell'atmosfera del libro..Non è facile descrivere le emozioni di un classico con un linguaggio che è tuo e solo tuo, ma anche in questo sei bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io mi emoziono così :') grazie.. davvero <3 essere riuscita a trasmettere qualcuna delle suggestioni che questo libro mi ha donato è bellissimo.. grazie ancora per il meraviglioso complimento **

      Elimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari