#4 Le luci nelle case degli altri - Chiara Gamberale

Rubrica settimanale ideata da me in cui vi presenterò le copertine che mi hanno
conquistato al primo sguardo.

Copertina della settimana:

Presentazione del libro:
Titolo: Le luci nelle case degli altri
Autore: Chiara Gamberale
Editore: Mondadori
Formato: brossura

Maria, l'amministratrice condominiale libera e carismatica di un palazzo apparentemente come tanti, muore all'improvviso, in un incidente stradale. Rimane sua figlia, una bambina di sei anni: e rimane una lettera. La bambina si chiama Mandorla, e già nel nome ha tutto l'incanto e l'assurdità di quello che sarà il suo destino: nella lettera Maria infatti rivela che il vero padre di Mandorla si nasconde proprio in uno dei cinque piani del condominio che lei amministrava... Chi è, dunque, il padre di Mandorla? Chi, in quel palazzo, intratteneva con Maria una relazione così profonda e segreta? Gli uomini del condominio sono tutti sospettati: uno di loro deve confessare. Ma con l'appoggio delle loro famiglie, dopo una lunga riunione, in un patto tanto scellerato quanto giudizioso, decidono di non volersi sottoporre al test del dna: e stabiliscono di crescere la bambina tutti assieme. Con sorgivo talento di narratrice, Chiara Gamberale costruisce attorno al cuore pulsante della sua protagonista un romanzo corale dove i grandi archetipi si mescolano agli struggimenti contemporanei, la verità e la menzogna cambiano continuamente di segno per dare vita a una voce fresca e profonda, dal timbro originalissimo, una voce indimenticabile che ci condurrà, fiduciosa soprattutto dei suoi dubbi, verso un finale sorprendente.

Cosa mi ha colpito?
Questo è uno dei casi in cui anche il titolo mi ha influenzato molto...quando si pensa alle luci nelle case degli altri, viene subito in mente che la prospettiva sia quella di un osservatore esterno, che da fuori guarda le luci accendersi nelle case altrui e si chiede cosa accada all'interno, cosa avvenga in quei piccoli mondi illuminati dai quali rimane escluso. E la sensazione di esclusione e solitudine è quella che, a pelle, mi ha trasmesso l'immagine, la ragazza con gli occhi limpidi e lo sguardo perso lontano, altrove. Ad armonizzare questo quadro delicato e malinconico i colori dello sfondo, sfumature del blu che ricordano quelle del mare profondo.

Impressioni post-lettura
E' ancora in attesa di essere letto.

E voi cosa ne pensate? Vi attira questa copertina? Conoscete il libro?

Commenti

  1. Anche a me aveva incuriosito la copertina, poi ho letto la trama e ho deciso di comprarlo anche se non lo avevo mai considerato prima dato che sia trama che copertina mi avevano colpito. Devo dire che mi è proprio piaciuto, il personaggio di Mandorla è particolare, ma anche tutti coloro che le gravitano intorno. Oltretutto l'ho comprato durante un viaggio a Roma e dato che dil romanzo è ambientato lì mi porta sempre alla mente quella splendida città ;)

    RispondiElimina
  2. Letto un bel po' di tempo fa. Ho adorato Mandorla e il suo mondo!

    RispondiElimina
  3. La copertina e' molto significativa a mio parere, lo sguardo innocente e pensieroso della ragazza raffigurata ha attirato la mia curiosita'. Mi domando a cosa stia pensando, forse persa guardando fuori dalla finestra della sua cameretta...Lo leggero' sicuramente.

    RispondiElimina
  4. Ottima scelta Stefania, questo è uno di quei casi in cui bellezza della copertina e contenuto del libro coincidono! Mandorla e tutti i personaggi che popolano il libro sono fantastici, ti consiglio di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  5. Leggendo i vostri commenti ho capito di aver fatto un buon acquisto! ^-^ Lo leggerò presto!

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari