Recensione | La sposa era vestita di bianco - M. Higgins Clark e A. Burke | Sperling&Kupfer

La sposa era vestita di bianco - Mary Higgins Clark e Alafair Burke  | Sperling&Kupfer
19.90€ | eBook 9.99€ | 360 pagine | Scheda del libro

Buongiorno lettori, eccoci a metà di una settimana che qui ci ha introdotto ufficialmente nel clima autunnale. A me non dispiace affatto svegliarmi con il rumore della pioggia e l'aria frizzantina, bevande calde e torte appena sfornate a completare il quadro di questi giorni grigi. 
Oggi ritorno per parlarvi di un libro ricevuto da Sperling&Kupfer, che ringrazio per la copia. Sebbene per me sia il primo approccio con l'autrice, Mary Higgins Clark (con oltre trecento milioni di copie vendute) è praticamente un'autorità nell'ambito dei romanzi ad alto contenuto di suspense, in questo ultimo libro affiancata dalla giallista Alafair Burke.
Ne La sposa era vestita di bianco conosciamo Laurie Moran, produttrice del programma televisivo Under Suspicion, che cerca di fare luce su crimini irrisolti. Mentre Laurie prepara i casi da sottoporre al suo capo per la prossima puntata dello show, una donna si presenta nel suo ufficio. Sandra la prega di occuparsi della scomparsa della figlia Amanda, dileguatasi nel nulla cinque anni prima, alla vigilia delle sue nozze. Dopo alcune perplessità iniziali, Laurie finisce per farsi coinvolgere dal caso e riesce a persuadere il suo capo a dedicare una puntata dello show alla Sposa Fuggitiva, come fu ribattezzata all'epoca dalla stampa. Di lì a breve inizieranno le riprese, che oltre ai familiari di Amanda coinvolgeranno i suoi amici più intimi e quello che avrebbe dovuto essere il suo futuro sposo. Proprio Jeff, all'epoca fidanzato della ragazza, è colui su cui convergono i maggiori sospetti. Due le motivazioni principali: l'eredità cospicua alla quale avrebbe avuto accesso in seguito alla morte della donna e il fatto di aver sposato la sua migliore amica, Megan, solo quindici mesi dopo la sua scomparsa. Eppure il quadro non è così semplice come potrebbe apparire ad una prima occhiata e ben presto Laurie si renderà conto che tutte le persone vicine ad Amanda coltivano dei segreti e la stessa futura sposa celava una personalità che erano in pochi a conoscere fino in fondo.
Le parole fluivano così rapide che Laurie faceva fatica a seguirle, ma non aveva bisogno di sapere molto per capire che Sandra Pierce era l'ennesima persona sicura che lei fosse in grado di risolvere i suoi problemi. Adesso che aveva successo, non sembrava esserci un limite al numero di persone convinte che un programma televisivo basato su fatti di cronaca potesse raddrizzare ogni ingiustizia.
Il libro, scorrevole e dall'intreccio ben congegnato, si è rivelato una lettura coinvolgente, scivolata via in poche notti (ah, la mia fedele insonnia!), capace di tenere alta l'attenzione del lettore, pur non trattandosi di un thriller ma di un romanzo in cui la suspense rimane un ingrediente fondamentale. La cornice dello show televisivo, scandito da interviste e approfondimenti, consente alle autrici di creare un ritmo narrativo senza pause e punti morti e di colmare, capitolo dopo capitolo, tutti gli interrogativi del lettore. Lo sfondo è quello dell'America delle copertine patinate, che offre ingredienti tanto cari ai romanzi rosa: avvocati di successo, loft, yacht, imprenditori rampanti, hotel esclusivi, e poi tradimenti, invidie, apparenze dorate.
Tuttavia il modo in cui questi elementi vengono annodati alla storia toglie loro banalità, rendendo credibile sia il contesto che gli avvenimenti. Anche i personaggi sono approfonditi in modo adeguato e mossi da personalità e scopi coerenti.
Un libro piacevole che mi ha sorpreso positivamente, mi ha regalato un epilogo del tutto inaspettato e mi ha aperto un piccolo mondo su due autrici che non avevo ancora considerato. Consigliato!



Commenti

  1. Anche io non ho mai letto nulla dell'autrice. Ho visto online questo libro e poi in libreria, ero quasi tentata di prenderlo però non ero tanto sicura :\ sono felice adesso di leggere che a te è piaciuto. Quasi quasi vado a prenderlo davvero!

    RispondiElimina
  2. anche io non ho mai letto nulla di questa autrice, questo titolo mi incuriosisce

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari