Avviso

Avviso

#77 Top Five: Cinque momenti in cui non bisogna interrompere un lettore

Cinque elementi appartenenti all'universo libresco.




Buongiorno lettori,
eccomi reduce da un'altra settimana intensa. Aspetto con ansia il weekend già da martedì, e oggi mi sembra quasi un miraggio. *pizzicotto* Okay, è davvero venerdì. In tal caso non può mancare la Top Five! Pronti?


Cinque momenti in cui non bisogna
interrompere un lettore




1. Mentre legge
Questa è una regola base. L'ABC del manuale. Quando un lettore è immerso in una storia non va assolutamente interrotto, lo sanno anche i bambini. Così come tutti sanno che non rispettando questo comandamento basilare si può incorrere in ire funeste e inarrestabili.

2. Mentre decide quale libro acquistare
Altra fase cruciale, che necessita di silenzio e concentrazione. Che si tratti di acquisti online o di una puntatina in libreria è essenziale che l'accompagnatore non interrompa il rituale magico della scelta, quello in cui lo sguardo del lettore incontra il dorso di un volume rimanendone soggiogato.

3. Mentre guarda un film tratto da un libro
Un lettore che guarda un film tratto da un libro segna l'inizio di un momento davvero delicato. Il bibliofilo, infatti, non si limita a guardare. Analizza con sguardo critico, esamina, sviscera ogni sequenza per rintracciare similitudini e differenze rispetto alla storia originale. I commenti superflui sono assolutamente da evitare.

4. Mentre parla di un libro che ha amato
Quando il suo sguardo luccica nel descrivere le emozioni, i personaggi e i luoghi che ha amato, è davvero sconveniente e inopportuno tentare di porvi un freno. 

5. Mentre si indigna o si dispera per la piega della storia
Da evitare accuratamente di intervenire in questi casi, di cercare in qualche modo di ridimensionare la cosa, o di pronunciare quella famosa, terribile, frase: E' solo un libro! 
E' un libro, esatto. C'è qualcosa che conti di più?




Aspetto di sapere la vostra!
Concordate con i cinque punti di oggi?
Buon fine settimana :)



Commenti

  1. ciao Stefania, li condivido anche se vengo puntualmente interrotta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco, Chiara! i non-lettori ci fanno disperare :D

      Elimina
  2. Io salto il punto 3, perché coi film ho sempre un rapporto un po' particolare, ma gli altri li condivido tutti! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io apprezzo raramente i film tratti dai libri, ma quasi sempre finisco per vederli >.< buon we!

      Elimina
  3. Anche questa volta mi ritrovo in ogni punto citato! ❤
    Scriverei a caratteri cubitali, però, il punto 2, perché vengo sempre interrotta e disturbata! D:
    Ma la cosa più fastidiosa è essere interrotti ogni due secondi mentre si legge, davvero odioso!

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefania, che bello questo post e mi ritrovo daccordo su tutti i punti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, Susy! felice di sapere che anche tu sei dei nostri :) a presto!

      Elimina
  5. Wow io quoto ogni singola parola.. pure le virgole e i punti! Santissime parole! ^_^

    RispondiElimina
  6. Ecco tutto perfetto, via gli scocciatori mentre leggo, i film tratti dai libri se possibile li guardo da sola, e si, lo ammetto mi brillano gli occhi se parlo di Ninella, Giulia e Salvatore, Alice, Guille.........ma so che mi capisci!
    In libreria solitamente ci vado con le idee già chiare, oppure mi lascio consigliare dal mio libraio/a, ma questo non vuol dire che io non mi aggiri sognante per la libreria e scovi qualcosa di unico per me, quindi, vietato disturbare ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari