#62 Top Five: Cinque motivi per leggere storie ai bambini

Rubrica ideata da me, in cui stilerò un elenco di 5 elementi appartenenti all'universo libresco,
in base alla tematica della settimana.



Buongiorno lettori,
resoconto della settimana? La mia da archiviare, influenza con febbre altissima e otite. Ma sono ancora qua, e già! E allora la Top Five arriva lo stesso, questo venerdì voglio dedicarla ai piccoli lettori. A loro, e agli adulti che hanno la possibilità di regalargli una magia. Che si tratti di un figlio, di un nipotino, di un cuginetto o un fratellino, una storia è uno dei doni più belli che si possa fare.


Cinque motivi per leggere storie ai bambini




1. Trasmettere l'amore per la lettura
Una frase che mi piace molto dice Si educa con ciò che si dice, più ancora con ciò che si fa e ancor di più con ciò che si è. Per trasmettere l'amore per la lettura, non basta ricordare ai bambini quanto sia importante leggere, o regalare dei libri o - peggio ancora - imporglielo. Anzi, quasi certamente si otterrà l'effetto contrario. Ai bambini va solo svelato il segreto che in fondo tutti i lettori conoscono: la lettura è una grande, meravigliosa, magia. E l'unico modo per farlo passa attraverso l'esempio, attraverso la condivisione.

2. Sviluppare l'immaginazione
Al contrario dei cartoni animati dove le immagini sono già confezionate, la lettura permette ai bambini di creare un mondo a partire dalle parole dell'adulto. La voce narrante offre al bambino degli input, degli stimoli di cui i bambini si servono per dar vita ai personaggi, ai luoghi, agli oggetti. E' cosi che lo spettacolo ha inizio.

3. Contenere le paure
Le fiabe non insegnano ai bambini che i draghi esistono, loro lo sanno già che esistono. 
Le fiabe insegnano ai bambini che i draghi si possono sconfiggere.
Nelle storie dedicate a loro, i bambini imparano che ci sono degli ostacoli, delle difficoltà che tutti possono trovare sul proprio cammino. Ma apprendono una cosa ben più importante: tutte le avversità possono essere superate.

4. Scoprire nuove parole
Un libro non contiene solo una storia. Racchiude in sé tanti termini sconosciuti di cui i bambini imparano a comprendere il significato. Perché le parole sono tantissime, e ognuna, a modo suo, è unica e indispensabile.

5. Condividere e unire
In ultimo, ma non in ordine di importanza, la lettura è un bellissimo momento di condivisione. E' un momento di intimità, di unione, una coccola ma soprattutto un'abitudine che regala ai bambini dei ricordi bellissimi, che li culleranno anche da adulti.


E adesso ditemi, lettori, 
cosa ne pensate dei cinque punti di oggi?
Avete dei bei ricordi d'infanzia legati alla lettura?



Commenti

  1. Che meraviglia la Top five di oggi Stefania! Ricordo con grande tenerezza i momenti in cui i miei genitori mi leggevano le storie... non mi bastavano mai, infatti ho voluto imparare a leggere prestissimo per poter assaporare quella magia di cui parli anche quando i miei non potevano leggere per me!

    RispondiElimina
  2. Carissima Stefania, mi trovi festosamente in sintonia con la TopFive di questa settimana.
    "Ma quando mai non è così!", mi darai tu. No, no, davvero: giusto poco fa ho finito di leggere "Olga di carta", una favola che incanta e commuove con delicatezza, come solo Elisabetta Gnone avrebbe potuto fare.
    Quindi ti dico subito che spalanchi una porta aperta: un genitore che racconti favole è il primo diritto inalienabile di un bambino.
    Le favole dell'infanzia sono ricordi preziosi e, soprattutto, ali per misurare l'altezza dei propri sogni.
    Quando io ero piccina picciò e mia madre scriveva la tesi su Madre Teresa, lei la sera mi raccontava sempre una storia su di lei o mi leggeva "La piccola mamma" (andato perso, ahimè). E se mi capitava di dormire a casa dei nonni, nonna inventava sempre tante favole, come quella del coccodrillo che aiutò gli animali nel deserto a trovare l'acqua.
    E adesso invece? Adesso sono io che racconto: mio fratello ogni tanto si diverte a darmi una traccia e io ne invento una tutta per lui, seguendo le sue precise (e moooolto fantasiose) istruzioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, Rosa :* sono felice di sapere che ci troviamo ancora una volta sulla stessa lunghezza d'onda :)

      Elimina
  3. Mi piace citare una frase di J.K. Rowling, l'autrice del piu' famoso maghetto della storia, frase che io faccio mia:
    "Se ogni persona sulla terra avesse avuto almeno una volta qualcuno che leggesse per lui, il mondo sarebbe migliore: tutti avrebbero indistintamente ricevuto amore, attenzione, conoscenza."
    I ricordi piu' belli di quando il mio bimbo era piccolo sono legati proprio alle storie che gli leggevo, e ai suoi "ancora! ancora!" quando giravo l'ultima pagina.
    Quei momenti di condivisione e intimita', li conservero' per sempre nel mio cuore come il tesoro piu' prezioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissima frase! ♥
      io ho una bimba di due anni e mezzo e quelli di cui parli sono i ricordi che sto conservando con maggiore cura :) a presto!

      Elimina
  4. Come hai ragione. Quanto è importante per un bambino condividere momenti di tenerezza come possono essere quelli in cui gli si racconta una storia. Stargli vicino, sentire il loro profumo e coccolarli mentre ci si addentra in mondi fantastici. Sono cose belle queste!

    RispondiElimina
  5. Una topfive che mi tocca particolarmente.. Sono un'educatrice e futura pedagogista e uno dei progetti che più mi sta a cuore è creare dei laboratori di lettura per i più piccoli, trasmettendo tutta la passione per la lettura anche a loro, tramite il gioco e la magia che noi lettori conosciamo già :) Condivido tutti i punti da te elencati :) Bellissimi spunti di riflessione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bel progetto! ♥ molti adulti sottovalutano la potenza delle parole, per i bambini sono momenti meravigliosi :) graziee :*

      Elimina
  6. Questa top five è meravigliosa!!! Ogni sera cerco di leggere a mia figlia di cinque anni qualche pagina del famoso romanzo Le piccole donne e, con mi grande stupore (pensavo che non gli piacesse o che lo trovasse un po noioso), si è appassionata, tanto che è lei la sera a chiedermi di leggergli qualche pagina. Ovviamente, durante la lettura mi soffermo su alcune parole, spiego il concetto a modo mio, insomma, sono convinta che noi adulti dobbiamo dare l' esempio ma anche l' approccio è importante!!! Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie, Rosa!! *-* i bambini ci stupiscono di continuo ♥

      Elimina
  7. Bellissima Top Five: mi sono emozionata leggendo i cinque punti!*.*
    Ho tantissimi ricordi legati all'infanzia in cui mia mamma mi leggeva delle storie prima di addormentarmi, in particolare mi ricordo un periodo in cui mi ha letto "Pinocchio" un capitolo ogni sera: mi è piaciuto talmente tanto che ho delle immagini abbastanza nitide di quelle sere soprattutto di quelle in cui le chiedevo di leggere un altro capitolo anche se stavo già crollando dal sonno!;-)
    Mia mamma mi ha passato l'amore per la lettura, e io adesso sto cercando di fare lo stesso con le mie cuginette di nove e cinque anni, anche se non ci vediamo spesso, ogni volta che le vado a trovare cerco di leggere loro delle storie: è un divertimento per loro, ma anche per me, infatti ogni volta riscopro le fiabe e le storie che avevo amato da piccola e in qualche modo riesco a tornare un po' bambina! :)
    Condivido in pieno tutti i tuoi cinque punti! <3
    Buona serata!!! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, Ele! ♥
      è bellissimo quello che fai per le tue cuginette e vedrai che servirà a rafforzare il vostro legame :) un abbraccio!

      Elimina
  8. Ciao Stefania!! :)
    Di quando ero piccola ricordo moltissime cose: mia mamma mi leggeva le favole e io volevo sempre che me ne leggesse un altra XD
    Così mi ha trasmesso l'amore per la lettura: per me era un rituale, e ora è un ricordo che porterò sempre con me. Farò lo stesso con i miei figli <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che ricordi meravigliosi!! sono emozioni così belle che rimangono dentro :)

      Elimina
  9. Ciao! Concordo con tutti i tuoi punti! Mia madre fin da piccola mi leggeva tantissime storie e sono cresciuta con questa passione proprio grazie a lei, al fatto che mi ha sempre spronata a leggere, mi comprava libri su libri e lei stessa si prendeva sempre il tempo per leggermi qualcosa =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bello vedere che molto spesso l'amore per i libri è stato trasmesso proprio dai genitori ♥ a presto!

      Elimina
  10. Mia mamma è una lettrice che nei primi anni di matrimonio quindi quando io ero una bimba faceva due lavori per sbarcare il lunario. Uno la teneva impegnata di giorno e uno la sera...quindi niente storie...io leggo lo stesso adesso ma ripensando alla mia infanzia mi è mancata quella particolare condivisione. Ho provato con mio figlio ma lui a 15 anni non ci pensa nemmeno a leggere :-(
    Non mi resta che provarci con quel marmocchio di Daniele, il mio adorato nipotino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo probabilmente non è il momento giusto per lui! ci sarà sempre tempo per appassionarsi alla lettura :) Daniele sicuramente starà ad ascoltare tutte le tue storie ♥ baci

      Elimina
    2. Ci spero tanto! Qui son tutti tele dipendenti....:-(

      Elimina
  11. Che bella questa Top Five!!!
    A casa i libri non sono mai mancati e quando eravamo piccoline mio babbo ci leggeva le fiabe disney, in particolare Peter Pan e Gli Aristogatti, e ne ho un ricordo bellissimo!!
    Adesso c'è mio nipotino di due anni che adora i libri e vuole che tu gli legga la stessa storia finché non la sa a memoria! Ultimamente è fissato con Calimero, Bambi e Cappuccetto Rosso ♥

    RispondiElimina
  12. con i miei cuccioli sono alle prese con Harry Potter, dobbiamo iniziare il 3°. Credo che sia un'esperienza meravigliosa, anche solo poche pagine a sera. Io di sicuro la porterò sempre nel cuore

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Diventa lettore fisso
del blog.