#59 Top Five: Cinque conversazioni con un non-lettore

Rubrica ideata da me, in cui stilerò un elenco di 5 elementi appartenenti all'universo libresco,
in base alla tematica della settimana.



Buongiorno lettori, weekend in arrivo e Top Five puntuale come sempre!
Come spesso accade si tratta di una classifica liberamente ispirata alla mia vita da lettrice. A chi di voi non è capitato di parlare di libri con un non-lettore? Il mio non-lettore per eccellenza è mio marito che, con infinita pazienza, ascolta i miei sfoghi e i mie sproloqui quotidiani da lettrice. Devo dire che ce la mette tutta ma, parliamoci chiaro, chi non legge non può capire fino in fondo le nostre manie da libro-dipendenti. E allora vi lascio le mie cinque conversazioni tipo con un non-lettore, sperando che vi ci ritroviate almeno un po', facendomi sentire meno strana e meno sola!



Cinque  conversazioni con un non-lettore




1. In libreria
NL Non hai ancora deciso? 
L No, è che di questo mi ha colpito la cover, quello lo voglio da una vita, di quell'altro ho letto recensioni positivissime...
NL Magari lascia quello della cover...
L Nooo, mi ha conquistato al primo sguardo, secondo me è bellissimo, ho un sesto senso per queste cose.
NL Allora prendi questo e quello che desideravi da tanto tempo, sai, le recensioni a volte non sono attendibili...
L Ma scherzi?! Quello sono certa che mi piacerà!
NL Va bene, prendili tutti, basta che andiamo.

2.  Blocco del lettore
NL Se non ti va di leggere non leggere, semplice.
L Ma io voglio leggere.
NL E allora leggi.
L Ma non ci riesco.
NL Allora non farlo! Riprenderai a leggere tra qualche giorno.
L Ma io voglio leggere adesso!
[Ripetere all'infinito]

3. Scelta della prossima lettura
NL Perché sei così indecisa, uno o l'altro cosa cambia?
L Cambia tutto. Perché non so adesso di cosa ho voglia, pensavo di leggere questo...
NL Leggilo.
L Sì, ma ho appena finito un libro che mi è piaciuto troppo e questo non mi sembra all'altezza...
NL Quello lì, invece?
L Quello è un thriller, lo stesso genere di quello che ho appena finito, volevo cambiare...
NL Quell'altro?
L Quello è troppo grosso, volevo qualcosa di scorrevole...
NL A dopo.
Ma come, non mi aiuti?

4. Leggendo gli ultimi capitoli
NL Non puoi finirlo dopo? E' ora di cena.
L No che non posso, non vedi che sono alla fine?
NL Ho capito, ma non scappa mica, qui si fredda tutto.
L Ma come fai a pensare al cibo in un momento simile?! Lei forse non si sveglierà mai più dal coma!
NL [...]

5. Disperazione da-libro-triste
NL Ma perché ti disperi? E' solo una storia...
L Tu non capisci, proprio adesso che le cose andavano bene, un incidente d'auto...
*LACRIME*
NL Sì, ma non è reale...è solo un romanzo!
L Aveva tutta la vita davanti, doveva realizzare i suoi sogni...
NL Sì, ma...
Aveva compreso i suoi errori, avrebbe potuto rimediare...
*LACRIME*
NL Mi dispiace tanto, certe cose non dovrebbero mai accadere. Vedrai che col tempo passerà.



E adesso ditemi, lettori! 
Vi riconoscete in questi dialoghi?
Anche voi intavolate conversazioni di questo tipo?



Commenti

  1. Io certe volte mi sento una specie di alieno sbarcato in un mondo in cui la lettura viene scambiata per una sorta di perdita di tempo :( voglio piangere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda il lato positivo, almeno qui puoi sentirti perfettamente normale! ;D

      Elimina
  2. Ahahahahahahaha oddio Stefii! XD L'ultima è azzecatissima! Io reagisco sempre così, tranne una volta in cui ero disperata e lui mi ha detto "dai, è solo un libro!". Non immagini il broncio e il "tu non puoi capire perché non leggi!" XD xD
    Amo questa rubrica *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Dai, è solo un libro" è tremenda!!! So perfettamente cosa si prova! :D

      Elimina
  3. Ahahahaha fantastica la numero 2!!! mi succede con il mio ragazzo.. non capisce XD

    RispondiElimina
  4. Mi ritrovo proprio in tutte e cinque! La cosa buffa è che sono le stesse persone che collezionano trucchi che poi scadono e buttano via, ma scusa, almeno a me i libri restano ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto!!! i libri non hanno data di scadenza! :D

      Elimina
  5. Mio Dio, ma cosa sarebbe il venerdì mattina senza la tua TopFive?
    Il mio punto è sicuramente il 4. Quando un libro mi prende fin nelle viscere, persino il mio stomaco brontolone si chiude in ossequio a questo sacro momento, "le ultime pagine". Io però, dopotutto, mi considero abbastanza fortunata: sia mia madre che mio fratello capiscono e comprendono la mia follia di lettrice. Mio padre si limita a ridacchiare e a dire che "ho ripreso TUTTO DA LUI" (sì, come no, e io sono la regina Elisabetta).
    Del punto 1 invece ho una mia variante, un episodio capitato qualche tempo fa. Io sto rimirando, scannerizzando una parete di libri ... e mio fratello cosa fa secondo voi? Comincia a parlare di ... di cosa? Neanche mi ricordo, così io ogni tanto lo interrompo con un: "Oddio, guarda, c'è quel libro!" o "Non sapevo che questo fosse uscito!".
    Alla fine il mio povero fratellino ha deciso saggiamente di fare dietrofront.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma cosa sarebbe la mia Top Five senza i tuoi commenti carini e coccolosi? *-* ahhahah immagino perfettamente la faccia di tuo fratello xD un baciooo

      Elimina
  6. La cosa che mi ha fatto sorridere è che io immagino le espressioni e i volti tuoi e di Walter. Troppo bella questa Top Five! E vogliamo metterci quando chiedi un mini parere riguardo la loro unica lettura dell'anno? Potresti farci un'altra puntata con titoli di coda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahha tu ci conosci bene xD veramente!!! a tal proposito abbiamo una questione in sospeso noi :D

      Elimina
  7. Ahahahhahah nell'ultima sono proprio io!!!! Davvero simpatico questo post! Non ti conoscevo, sei stata una bella scoperta! Un bacione
    Stefania

    http://spiritolibro.blogspot.it

    RispondiElimina
  8. ahahahahahahah oddio queste conversazioni sono il mio pane quotidiano *_* e sono fantastiche!!

    RispondiElimina
  9. Hahaha... penso di essermi ritrovata in ognuna di quelle situazioni almeno una volta!

    RispondiElimina
  10. ahahahah.. eh come se non mi ci riconosco xD
    La numero 1 mi è capitata proprio la settimana scorsa.. conclusione?! Meglio non entrare in una libreria con un non-lettore :D

    RispondiElimina
  11. Fantastica xD
    In molte mi riconosco, soprattutto per i finali tragici o l'indecisione per la scelta della lettura successiva...
    La cosa brutta è che i NL non capiscono in che situazione ci troviamo quando dobbiamo scegliere un libro o superare una tragedia nel romanzo, i lettori invece comprendono perfettamente e ci lasciano il giusto spazio :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto...i lettori sono fratelli d'inchiostro! :)

      Elimina
  12. ahah ho riso tantissimo!!
    i non lettori sono per me come i babbani per happy potter ;-) : un po' strani!!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
  13. Ahahahah!:) troppo bella!!!*.*
    Il dialogo che ho avuto più spesso è quello della disperazione da libro triste, ma anche quello in libreria, soprattutto con mio papà, che è non-lettore: io vorrei rimanere ore in libreria, ma finisce sempre che lui mi trascina fuori, che forse da un certo punto di vista é quasi positivo, infatti se rimanessi troppo in libreria finirei per comprarmi l'intero negozio ;)
    Di solito, comunque, per evitare questi dialoghi in libreria cerco di andarci con chi mi capisce: un lettore!<3
    Buona Serata!:-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamocelo, qualcuno che ponga fine ai nostri deliri libreschi ogni tanto può tornare utile! :D

      Elimina
  14. Ahah! Mi riconosco benissimo nella 4! xD

    RispondiElimina
  15. Eh già noi lettori compulsivi abbiamo il destino già scritto, comune a tutti, quello di non essere capiti dai non-lettori e noto con piacere che anche i nostri scambi sono mooolto simili. Non siamo soli perché per ogni non-lettore che abbiamo accanto c'è un lettore come noi che può capirci :-)

    RispondiElimina
  16. Anche io mi ritrovo in tutte e cinque... in più c'è il classico "ma stai comprando altri libri? Ma ne hai già ennemila in coda!" Inoltre il mio compagno a volte ha veri e propri attacchi di gelosia nei confronti dei libri... dice che voglio più bene a loro che a lui :-) bellissima anche questa top five Stefania!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ci credo xD lo dice anche mio marito!! ahahahah

      Elimina
  17. Ciao! Come sempre amo questi post che scrivi *-* La 1-4-5 le riscontro spesso quotidianamente xD

    RispondiElimina
  18. Hahahahahah!!!
    Fantastico questo post!!!
    Io mi ci vedo moltisso nelle 1-3-5!!
    Noi lettrici a volte siamo proprio incomprese!!! :) :)

    RispondiElimina
  19. Bellissimo post!! Mi ritrovo in tutti i dialoghi tranne in quello del blocco del lettore che fortunatamente non ho mai sperimentato. Quello della disperazione da libro triste è la peggiore secondo me, soprattutto quando mi sento rispondere da mio marito: "Ma i personaggi sono inventati, non esitono!". Ma che ne sai?! Grrrr!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari

Diventa lettore fisso
del blog.