Recensione 'Il segreto del Vicolo della serpe' di Luisa Mazzocchi

Titolo: Il segreto del Vicolo della serpe
Autore: Luisa Mazzocchi
Editore: Self Publishing
Pagine: 174
Genere: giallo/paranormal
Prezzo: 11,00 €
eBook: 0,99 €

Nota sull'autrice
Luisa Mazzocchi nasce a Foligno, ma vive fin da piccola ad Ancona, dove tuttora abita con il marito e i due figli. E' laureata in Giurisprudenza e lavora da diversi anni come funzionario della pubblica amministrazione.





Laura è una docente di lettere che vive ad Ancona con il marito e due figli.  Sta attraversando un profondo periodo di crisi che investe il suo matrimonio e la sua professione, quando decide di distrarsi su Facebook, riallacciando i contatti con un ex compagno di scuola. Laura accetterà di incontrarlo per una gita in montagna. Ciò che ne seguirà la cambierà profondamente, portando alla luce un mistero che avvolge la sua famiglia da quasi settant'anni.
Innanzitutto ringrazio l'autrice per avermi inviato una copia del romanzo. E' sempre un piacere rapportarsi con persone cortesi e carine come Luisa.
Il segreto del Vicolo della serpe è una lettura insolita, permeata da una commistione di generi.
La prima parte si dipana in un territorio di quotidiana normalità. Laura è un'insegnante di lettere, una sognatrice disillusa alle prese con i problemi di tutti: due figli adolescenti e un lavoro che non le dà gli stimoli sperati. A ciò si aggiunge una profonda crisi matrimoniale, che distrugge le sue ultime certezze. Smarrita e angosciata, Laura si rifugia nel virtuale, dove ritrova un vecchio compagno di scuola che la invita a partecipare ad una gita organizzata, in montagna.
Da qui prende il via la seconda parte del romanzo in cui elementi paranormali si intrecciano alle antiche leggende dei Sibillini.
Il personaggio della protagonista è ben delineato, il lettore si immedesima nella sua storia, ne viene coinvolto. La scrittura risulta semplice e scorrevole, ci trasporta con facilità da una dimensione all'altra.
Suggestive anche le descrizioni paesaggistiche, indice del fascino che quei luoghi esercitano sull'autrice.
Una lettura che si esaurisce in poche ore, sicuramente piacevole. 
Nonostante non sia un'estimatrice delle componenti surreali, ho apprezzato molto l'idea di fondo del romanzo, quella di creare un fil rouge tra presente e passato, tra leggende popolari e realtà. 
E tuttavia a lettura finita ho avuto l'impressione che la preziosa stoffa a disposizione dell'autrice fosse stata usata per confezionare un vestito troppo stretto. Credo infatti che con il materiale a disposizione avrebbe potuto dare vita ad una storia di più ampio respiro, maggiormente approfondita in alcuni dettagli, più curata, articolata, tridimensionale. Forse troppi elementi sono stati compressi in un esiguo numero di pagine.
Nonostante questo mio appunto personale, Il segreto del Vicolo della serpe rimane una lettura gradevole, che consiglio a chi ama la mescolanza di generi e le incursioni paranormali.



Commenti

  1. Sono davvero curiosissima di leggerlo, sro partecipando ad un blogtour con la speranza di vincere una copia autografata! La cosa che mi attira di più è proprio la commistione di generi e l'inserimento delle credenze popolari del luogo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Alenixedda! Il blogtour sta arrivando all'ultima tappa, spero che sarai proprio tu a vincere il mio romanzo, ciao!

      Elimina
    2. ti auguro anch'io di aggiudicartene una copia!! :D un abbraccio

      Elimina
  2. Grazie tantissimo, Stefania! La recensione è bella e onesta. Ho appena iniziato la stesura del seguito dell'opera, dove approfondiro' la storia e i personaggi. A breve ulteriori aggiornamenti, dunque. Ciao!
    www.luisamazzocchi.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te, Luisa, sono certa che il secondo volume soddisferà tutte le mie curiosità ^-^ un abbraccio

      Elimina
  3. La storia mi sembra davvero accattivante, io adoro il surreale, e ancora di più il paranormale, mescolato al quotidiano.. Una lettura che terrò in considerazione ;)

    RispondiElimina
  4. Ho letto anch'io questo romanzo, apprezzando molto l'intreccio tra realtà e leggende. Non vedo l'ora di conoscere il seguito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la curiosità riguardo questa storia è nata proprio dalla tua recensione ^-^

      Elimina
  5. Risposte
    1. sì, penso potrebbe essere il tuo genere ^-^

      Elimina
  6. Come sempre Stefania le tue parole convincenti sono una conferma ai miei pensieri. Come sai la componente paranormale mi intriga da sempre anche se non è facile trovare autori in grado di farla assaggiare al lettore senza farla diventare indigesta. Mi sembra di capire che Luisa ha saputo farlo...quindi cosa aspetto a leggerlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. considerato il tuo apprezzamento per le componenti paranormali, credo proprio che dovresti leggerlo! ;)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari

Diventa lettore fisso
del blog.