mercoledì 23 dicembre 2015

#12 Book Notes: Bilancio di fine anno

Rubrica a cadenza mensile in cui farò un bilancio delle mie letture.


Buongiorno, lettori!
Questo mese trovate la rubrica BookNotes con una settimana di anticipo. Nei prossimi giorni saremo troppo presi da famiglia, festeggiamenti, pietanze di ogni sorta, pacchetti e, si spera, momenti felici in cui ci sarà meno spazio per il mondo virtuale. Per cui ho deciso di anticipare il mio resoconto di dicembre così da poterci inserire anche i miei auguri per voi.
Cosa vi auguro?
Attimi in cui non potrete fare a meno di sorridere, sogni che si fanno un po' più vicini, persone vere e momenti autentici. A seguire, ovviamente, tanti libriii
Ma dicembre, si sa, è anche un mese di bilanci complessivi. Personalmente sono molto felice di come il blog sia cresciuto in questo anno, delle collaborazioni consolidate, dei riconoscimenti ottenuti. Un anno fa non avrei mai immaginato tutto questo. E, proprio grazie al blog, è nata anche la mia avventura come editorialista per una rivista che si occupa di cultura.
E poi incontri con gli autori, interviste, inviti e messaggi che mi hanno riempito di gioia, rendendo ancora più speciale il tempo dedicato al blog.
Chiudo quest'anno con un bilancio di novanta libri letti. Benché i numeri significhino poco o niente, è un dato che mi rende felice e mi ricorda che, nonostante gli impegni quotidiani e le mille cose a cui mi dedico, sono riuscita a ritagliare del tempo per la lettura, la mia più grande passione. 
Novanta libri, alcuni mi sono entrati nel cuore, altri non li ricordo già più.
Tra quelli che ho amato, libri che ho consigliato e consiglierò per molto tempo, per citarne solo alcuni La tentazione di essere felici di Lorenzo Marone, i libri di Sara Rattaro, che ho amato uno dopo l'altro, Vanessa Roggeri con il suo Fiore di fulmine, Loredana Limone con Un terremoto a Borgo Propizio, Hugo e Rose di Bridget Foley, Quando siete felici fateci caso di Kurt Vonnegut, le suggestive ambientazioni di Kate Morton, Olga di carta di Elisabetta Gnone che mi ha fatto concludere l'anno con una nota di magia. E la scoperta di serie che non abbandonerò: Malvaldi, Manzini, Agatha Raisin.
Novanta vite, viaggi, incontri. Perché, per un lettore, un anno non è fatto di trecentosessantacinque giorni. Per noi sono molto di più. E adesso passo a presentarvi, come di consueto, le mie letture del mese:

Niente è come te
Sara Rattaro - Garzanti - Pagine 200

Qui la mia recensione.
Una storia intensa, che trasmette forti emozioni. Una storia vera, che tutti dovrebbero conoscere.











Un giorno come un altro
Filippo Venturi - Pendagron - Pagine 221
Omaggio autore.

Da recensire. 











Il segreto di Vicolo della serpe
Luisa Mazzocchi - Self Publishing - Pagine 200
Omaggio autore.

Da recensire.










Miracolo in una notte d'inverno
Marko Leino - Feltrinelli - Pagine 292
Gruppo di lettura - dicembre.

















Com'è stato il vostro anno letterario?
Siete soddisfatti delle vostre letture?
C'è qualcosa che vi incuriosisce tra i miei titoli di dicembre?
Buon Natale, lettori! ^-^



martedì 22 dicembre 2015

Christmas Box Giveaway - Proclamazione vincitori

Buongiorno, lettori!
Come saprete ieri si è concluso il Christmas BOX Giveaway, organizzato insieme a Nunzia, del blog Libropatia e a Maria, di Blog Expres, con le quali è stata una vera gioia collaborare.



Questo giveaway è stata per noi una bella scommessa perché abbiamo deciso di puntare su scrittori emergenti e case editrici minori, con il desiderio di dare visibilità a titoli meno conosciuti. Siamo quindi molto felici dell'affetto con cui avete aderito a questo contest e non possiamo che dirvi
Grazie per la partecipazione!  
Oggi, dieci di voi si aggiudicheranno un pacchetto contenente ben due libri, speriamo di avervi comunque fatto conoscere letture interessanti, e vi invitiamo a seguirci ancora perché continueremo a premiarvi anche in futuro, organizzando nuove iniziative che speriamo possiate gradire con lo stesso entusiasmo.
Nei giorni precedenti abbiamo assegnato ad ognuno di voi un numero. Abbiamo poi proceduto ad estrarre attraverso il sito random.org i vincitori, che troverete di seguito. 



Estrazione



Complimenti!

Ed ecco i dieci pacchetti associati ai dieci vincitori [abbiamo cercato, per quanto possibile, di assecondare le preferenze che avete espresso nella scaletta]. Vi ricordiamo che non sarà possibile sostituire il pacchetto assegnato.

1. n°70 Thestral Martell si aggiudica il PACCO n° 4 [Un giorno come un altro + Eva e l'assoluto]
2. n° 45 Francesco Donadio si aggiudica il PACCO n° 2 [Albion/Ombre + Ancients]
3. n° 56 Appunti di una giovane reader si aggiudica il PACCO n° 7 [Amori e altri pasticci a New York + Charlotte]
4. n° 81 Sofia Plata si aggiudica il PACCO n° 9 [Eleinda + Papà ho paura]
5. n° 78 Arianna Bianchini si aggiudica il PACCO n° 6 [Le storie di Simal + Destini ingannati]
6. n° 75 Marianna Di Lorenzo si aggiudica il PACCO n° 5 [Nontiscordardime + Ally Rose]
7. n°53 Viviana De Cecco si aggiudica il PACCO n° 3 [Il segreto di vicolo della serpe + Il re di picche e la regina di cuori]
8. n° 88 Davide Stocco si aggiudica il PACCO n° 10 [La magica terra di Slupp + Lhotar e il risveglio di Marskull]
9. n° 47 Angela Traiano si aggiudica il PACCO n° 8 [Uno schiocco di dita + Scritto nel sangue]
10. n° 2 Eleonora Boetto si aggiudica il PACCO n° 1 [Delitto nel bunker + Tre]

Le spedizioni dei premi saranno effettuate dopo le vacanze natalizie (per non incorrere in disguidi postali) e i libri vi verranno inviati direttamente dagli autori con i quali faremo da tramite per fornire i dati di spedizione. Riceverete presto un'email nella quale vi chiederemo di farci avere il vostro indirizzo. 



Grazie ancora a tutti e buone feste!




lunedì 21 dicembre 2015

Novità Newton Compton - Gennaio 2016

Buongiorno, lettori!
Siete pronti a tuffarvi in questa settimana che profuma di Natale? 
In un lunedì che promette momenti felici, sono qui per presentarvi alcune novità editoriali edite Newton Compton.
Venerdì scorso ho avuto il piacere di partecipare ad un incontro in casa editrice insieme ad altre blogger. Ci è stata data la possibilità di conoscere di persona l'intero staff, un team meraviglioso che ama il proprio lavoro, dagli editor, ai grafici, all'ufficio stampa, quelle persone pazienti e disponibili con cui noi blogger ci confrontiamo ogni giorno, seppure attraverso lo schermo e la tastiera di un pc.
Oltre ad essere stata un'esperienza meravigliosa, sia a livello umano che professionale, ho scoperto tante pubblicazioni interessanti, alcune delle quali non potevo non condividere con voi.
E allora cosa aspettate? Prendete carta e penna!

Te lo dico sottovoce - Lucrezia Scali
Newton Compton - 9,90 € - eBook 4,99 € - 288 pagine
In libreria dal 4 gennaio

Mia ha trent’anni, un passato che preferisce non ricordare e una famiglia da cui cerca di tenersi alla larga. Meglio stare lontano dalle frecciatine della sorella e da una madre invadente che le organizza appuntamenti al buio… Di notte sogna il principe azzurro, ma la mattina si sveglia accanto a Bubu, un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo morbido. La sua passione sono gli animali e infatti, oltre a gestire una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino, Mia sta per realizzare un progetto a cui tiene moltissimo: restituire il sorriso ai bambini in ospedale attraverso la pet therapy. Il grande amore romantico, però, non sembra proprio voler arrivare nella sua vita. O almeno, così pensa Mia, prima di conoscere Alberto, un medico affascinante, e Diego, un ragazzo sfuggente che si è appena trasferito a Torino dalla Puglia. Cupido sta finalmente per scagliare la sua freccia: riuscirà a colpire la persona giusta per il cuore di Mia?

Urla nel silenzio - Angela Marsons
Newton Compton - 12,00 € - eBook 2,99 € - 384 pagine
In libreria dal 4 gennaio

Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare sepoltura a un cadavere.
Ma si tratta di una buca piccola: il corpo non è quello di un adulto. Una vita innocente è stata sacrificata per siglare un oscuro patto di sangue. E il segreto che lega i presenti è destinato a essere sepolto sotto terra. Anni dopo, la direttrice di una scuola viene brutalmente assassinata: è solo il primo di una serie di agghiaccianti delitti che terrorizzano la regione della Black Country, in Inghilterra. Il compito di seguire e fermare questa orribile scia di sangue viene affidato alla detective Kim Stone. Quando però nel corso delle indagini tornano alla luce anche i resti di un altro corpo sepolto molto tempo prima, Kim capisce che le radici del male vanno cercate nel passato e che per fermare il killer una volta per tutte dovrà confrontarsi con i propri demoni personali, che ha tenuto rinchiusi troppo a lungo…

Tutta la verità su Alice - Jennifer Mathieu
Newton Compton - eBook 2,99 € - 288 pagine
In libreria dal 28 gennaio

Tutti sanno che Alice è andata a letto con due ragazzi a una festa. E quando Brandon Fitzsimmons – il quarterback della scuola, bello e famoso – muore in un incidente d’auto, viene fuori che si stava mandando messaggi piccanti con Alice. A scuola già si diceva che Alice fosse una ragazza facile, una poco di buono, e il bagno delle ragazze è costellato di insulti anonimi a lettere cubitali: «Ha abortito lo scorso semestre», «è disposta a fare di tutto per le risposte dell’esame di matematica». Così, dopo la morte di Brandon, la macchina del fango impazzisce. Ma la vita di Alice è davvero nota a tutti? Oppure molti proiettano su di lei i loro più torbidi segreti? Qual è la verità? Solo lei può saperla…
Jennifer Mathieu riesce a raccontare con dissacrante realismo la vita di un’adolescente che si affaccia alla vita adulta. 

Ho voglia di innamorarmi - Cassandra Rocca
Newton Compton - 9,90 € - eBook 4,99 € - 320 pagine
In libreria dal 28 gennaio

Da quando ha lasciato casa e famiglia per trasferirsi a Los Angeles, Heaven Taylor ha un solo desiderio: trovare la propria strada e sentirsi una donna e soprattutto una giornalista realizzata. Ma la concorrenza è agguerrita e non è facile tenersi il posto neppure in un giornale di gossip. Per riuscirci dovrà ottenere lo scoop del momento: la top model più paparazzata insieme al suo amante misterioso. Decisa a farcela, Heaven si mette sulle tracce dei due a bordo di uno yacht, incurante delle nefaste previsioni del tempo che annunciano una terribile tempesta in arrivo proprio da quelle parti. Dopo varie peripezie, e proprio mentre sembra aver ottenuto le foto tanto agognate, il fortunale si abbatte sulla costa e la povera Heaven cade nell’oceano, vanificando i suoi sogni di gloria e trovandosi a rischio di vita. A salvarla da annegamento certo è David Cooper, che sopraggiunge su una barca bianca come un principe sul suo baldo destriero. Peccato che, nonostante la bellezza statuaria, David non sia propriamente un principe, e forse l’unica persona al mondo che Heaven sperava di non incontrare mai più…


E adesso ditemi cosa ne pensate di queste pubblicazioni,
c'è qualcosa che vi incuriosisce?



martedì 15 dicembre 2015

Recensione 'Niente è come te' di Sara Rattaro

Titolo: Niente è come te
Autore: Sara Rattaro
Editore: Garzanti
Pagine: 200
Genere: romanzi italiani
Prezzo: 14,90 €

Nota sull'autrice
Sara Rattaro nasce e cresce a Genova, dove si laurea con lode in Biologia e Scienze della comunicazione. Nel 2010 esce per un piccolo editore il suo primo romanzo Sulla sedia sbagliata. Nel 2011 scrive il suo secondo romanzo Un uso qualunque di te, che ben presto scala le classifiche e diventa un fenomeno del passaparola. Non volare via è il suo primo romanzo pubblicato con Garzanti. La scrittura di Sara e la sua voce unica hanno già conquistato i più importanti editori di tutta Europa, che hanno deciso di scommettere su di lei e di pubblicarla. Con Niente è come te si aggiudica il Premio Bancarella 2015.

Esiste una forma di dolore che rischia di non vedere mai la fine. E' una fessura, una lacerazione o, meglio ancora, una ferita che nasconde fra i suoi lembi strappati tutti i tuoi compleanni senza di me, i lunghi viaggi della mia fantasia nei quali tornavi sempre qui dove sei nata e tutti i giorni in cui ho atteso una risposta che non è mai arrivata.
Francesco è un padre a metà. La figlia, Margherita, gli è stata portata via illegalmente all’età di cinque anni dalla madre, Angelika, danese. Una madre che non si è limitata a scegliere per sé. Con le sue azioni ha cambiato per sempre il destino di sua figlia e dell’uomo che un tempo aveva scelto di amare.
Dieci anni dopo, Francesco riceve una telefonata. «Angelika è morta. Devi venire a prendere Margherita». Dieci anni di attesa, di vita non vita, di speranze puntualmente disattese, di un dolore sottile ma persistente, di mancanza e vuoto. Così inizia la storia di Francesco e Margherita che diventano padre e figlia con dieci anni di ritardo, due sconosciuti legati da un dolore cieco e da un amore vivo ma ancora in boccio.
Ma noi ne abbiamo troppo pochi di ricordi insieme. Abbiamo in comune solo un grande vuoto, quello che, in modo diverso, ci ha procurato tua madre.
Niente è come te è la storia di un caso di sottrazione internazionale di minore. E’ la storia di un amore tra un ragazzo italiano e una ragazza danese e della nascita di una bimba di nome Margherita. E’ la storia di un matrimonio in crisi. E’ la storia di una menzogna. Di un viaggio di sola andata. Di una bambina che cerca il suo papà. E che poi non lo cerca più. E’ la storia di una battaglia burocratica, di un’attesa senza fine, di un’ingiustizia protratta troppo a lungo. E’ la storia di un padre innamorato di sua figlia e di una ragazzina fragile, cresciuta in un affilato castello di bugie. Ma Niente è come te è soprattutto una storia vera.
La narrazione è affidata a Francesco e Margherita che, a capitoli alterni, mettono a nudo pensieri ed emozioni che accompagnano il loro incontro e la nuova vita insieme, ma anche ricordi del passato, del periodo antecedente al ricongiungimento.
Una storia come quelle che ascoltiamo di sfuggita al telegiornale, genitori che tornano nel loro paese d’origine portando con sé i figli, mariti e mogli che in un giorno qualunque, senza alcun preavviso, si trovano catapultati in un incubo, privati di ciò che di più caro possiedono. 
Ero un giovane uomo con tutta la sua forza, Margherita, ma non ci sono riuscito. Non ce l'ho fatta a riportarti qui, a tenerti legata a me, e mi chiedo se potrai mai perdonarmi perché te l'avevo promesso, così come fa un padre, quando il tuo piccolo pugno aveva stretto il mio dito per la prima volta.
Vivere questa vicenda dall’interno, attraverso la penna di Sara Rattaro è stato un colpo al cuore, come spesso accade con i suoi libri. Con uno stile intenso e palpitante, l’autrice ci conduce nella mente di Francesco e Margherita, nelle paure di un uomo che ha lottato tutta la vita per essere padre, nel senso di inadeguatezza di una ragazzina di quindici anni che trova conforto solo nella musica, nell’amato violino, l’unico punto fermo della sua vita, l’unico amico a non averla abbandonata.
A Francesco e Margherita si aggiungono altre vittime. Enrica, giovane ricercatrice e compagna di Francesco, che negli anni ha imparato a stare accanto ad un uomo ferito e sfiduciato, ha rinunciato alla possibilità di avere un figlio suo, ha accettato di convivere con i silenzi e i fantasmi di un passato sempre presente e lo ha fatto col sorriso, un sorriso che non ha mai vacillato, anche quando da sorridere c’era ben poco. E poi la madre di Francesco, morta prematuramente a causa di un male incurabile o forse schiacciata dal dolore, dal senso di impotenza davanti ad una battaglia senza vincitori.
I personaggi sono vivi, reali, con pensieri e sentimenti che si attaccano alla pelle, impedendoti a tratti di respirare. Difficile scrollarsi di dosso le lacrime di Francesco, le lapidarie verità di Enrica, le domande senza risposta di Margherita.
E, soprattutto per un genitore, impossibile non porsi degli interrogativi: e se fosse successo a me?
Eppure la Rattaro riesce a parlare di argomenti così forti senza calcare mai la mano, con un realismo che non è mai brutale e nemmeno edulcorato, un realismo intinto nella speranza.
Tra un capitolo e l’altro sono presenti dei trafiletti che riportano ad altre storie, tutte diverse e tutte uguali, storie di genitori che hanno vissuto la stessa esperienza e che da anni hanno perso le tracce dei propri bambini.
Davanti a vicende simili si usa spesso l’espressione strappare. Una bambina strappata dalle braccia del padre, dalla sua casa, dal suo paese. Mi soffermo sul significato di questo verbo e mi rendo conto di come esprima bene ciò che avviene in questi casi. Uno strappo. Per quanto il tempo possa lenire le ferite o si possa persino giungere ad una soluzione, uno strappo non può sparire. Le persone coinvolte ne porteranno sempre i segni, i punti con cui la lacerazione è stata ricucita rimarranno ben visibili, cicatrici che continueranno a pulsare, a ricordare tutti i momenti persi.
Ma di una cosa sono convinto: sarà grazie ad ognuno di questi singoli minuti che un giorno capirai che niente, ma proprio niente, è come te, Margherita.
Perché forse l’amore trova sempre la strada per giungere a destinazione.
Vincitore del Premio Bancarella 2015, Niente è come te è una storia che tutti dovrebbero conoscere.

Recensione realizzata per  La chiave di Sophia.

lunedì 14 dicembre 2015

Books, chocolate and friends: seconda tappa "Miracolo in una notte d'inverno" di Marko Leino


Buongiorno lettori, 
e buon inizio settimana!
Oggi sono felicissima di ospitare la seconda tappa del GDL organizzato dal blog Café Littéraire da Muriomu che ringrazio ancora per avermi coinvolto nell'iniziativa. La lettura collettiva di Miracolo in una notte d'inverno di Marko Leino si sta rivelando una bellissima esperienza. E' un libro perfetto per il periodo, intriso del vero spirito del Natale, e centellinare le pagine condividendo ogni giorno pensieri ed emozioni con voi, sta regalando una nota magica al mio periodo pre natalizio.
Al termine della prima tappa - per chi se la fosse persa o volesse rileggerla può trovarla qui - avevamo lasciato Nikolas in una situazione di difficoltà, nelle acque fredde del fiume, in cui si getta per salvare il piccolo Emil.


La settima finestra segna per Nikolas un nuovo inizio. Le sue ferite iniziano a cicatrizzare e il suo dolore diventa compatibile con una nuova felicità.
L'estate aveva rimarginato le sue ferite, come Gideon aveva predetto al funerale, e Nikolas riusciva a ripensare ai genitori e alla sorellina senza che arrivassero subito le lacrime a inondargli gli occhi, soffocando la gioia del presente.
Eppure un altro inverno sta volgendo al termine e proprio quando Nikolas inizia a sentirsi parte della famiglia di Hannes e Kristina, si vede costretto a lasciarla.
Ma il nostro piccolo protagonista riesce a sorprenderci ancora e, per non sprofondare di nuovo nel dolore, si aggrappa ad un valore profondo, che diverrà centrale nella sua vita: l'altruismo.
Per lui il Natale era un momento di grande dolore, ma non c'era motivo che lo fosse anche per Emil e Helena. I regali avrebbero attenuato la tristezza e la nostalgia per la sua partenza.
"E d'ora in avanti ogni Nalate sarà così," si ripromise Nikolas ad alta voce. "Per tutti i bambini delle famiglie con cui abiterò".
Un pensiero che segnerà un altro punto di svolta nella vita di Nikolas che, da questo momento, diventerà parte integrante della comunità, di una famiglia grande quanto l'intero villaggio.

Natale dopo Natale, Nikolas continuerà a distribuire doni ai bambini del villaggio senza dimenticarsi mai della sua piccola Ada.
Era un momento importante per lui, non soltanto una tradizione o un monologo rivolto al mare. Era un ponte tra passato e presente, che serviva a tenere vivo il ricordo nel cuore di Nikolas, a tenere viva Ada.
E pagina dopo pagina anche gli otto anni di permanenza al villaggio volgono al termine. Nikolas ha tredici anni, ha vissuto in otto famiglie diverse e non vorrebbe lasciare il villaggio, divenuto ormai la sua casa. Ma gli inverni gelidi e prolungati di Korvajoki hanno messo in ginocchio la comunità, nessuno può più farsi carico di lui e, a malincuore, accettano la proposta di Isak, un burbero falegname che si offre di portare il ragazzo via con sé.
Isak diventerà forse la figura più importante nella vita di Nikolas, dopo la sua famiglia ed Emil. Gli insegnerà tutti i segreti del mestiere del falegname e ben presto la sua corazza dura e impenetrabile lascerà intravedere un uomo ferito e sofferente, pronto a dare il calore e l'affetto di un padre.
E' a questo punto che si colloca un'altra svolta temporale: Nikolas è un uomo, a trent'anni e il tempo è trascorso senza che ne avesse la consapevolezza. Solo quando avverte il peso degli anni sul volto di Isak realizza improvvisamente che lui non gli sarà accanto per sempre e che il tempo non lo avrebbe più lasciato andare. Era venuto per restare, per ricordargli che ogni cosa era transitoria.
Questa consapevolezza segna il passaggio all'età adulta.
La tredicesima finestra si conclude con la nascita di una bimba di nome Ada, figlia di Emil e di sua moglie Elsa, e con la morte di Isak. Vita e morte, che ci ricordano la potenza della natura. Credo che entrambi questi eventi si riveleranno importanti per il futuro del nostro eroe.
Sette finestre ricche di emozioni e cambiamenti.
Un bambino con pensieri da adulto che ci ha fatto innamorare della sua indole buona e pura, che abbiamo desiderato abbracciare e proteggere da un mondo troppo duro, a volte freddo come il ghiaccio che avvolge quelle terre lontane.
Il piccolo Nikolas, chiuso nel suo limbo di dolore, si è trasformato sotto i nostri occhi in un uomo che, nonostante tutte le sofferenze, ha imparato ad amare, a donare felicità, ad anteporre la gioia altrui alla propria.  Più volte, durante la narrazione, mi è tornata in mente una frase di J. K. Rowling:
Essere stati amati tanto profondamente ci protegge per sempre, anche quando la persona che ci ha amato non c'è più.
Io ho la forte sensazione che qualcuno stia vegliando su di lui, forse lo scopriremo più avanti, quando capiremo qualcosa di più sul misterioso luccichio che si intravede ogni Natale nelle acque fredde di Korvajoki. Per il momento posso già dire che questa storia mi rimarrà nel cuore.

Ora aspetto i vostri pareri! Cosa vi ha trasmesso la lettura di questa seconda tappa?
Come immaginate il futuro di Nikolas, adesso che anche Isak l'ha lasciato?


 
Vi ricordo le prossime date:

21 Dicembre ❤️ Terza tappa: la ospiterà Aquila Reale del blog "La penna d'oro".
28 Dicembre ❤️ Quarta e ultima tappa: la ospiterà Sonia del blog "Il salotto del gatto libraio".

E vi invito a continuare a condividere le impressioni giorno dopo giorno sulla pagina dell'evento! :)

venerdì 11 dicembre 2015

Novità editoriali di dicembre.




Buongiorno lettori!
Oggi vi propongo alcune chicche editoriali di dicembre, in rigoroso tema natalizio.
In più voglio segnalarvi due libri interessanti, pubblicati in formato digitale, che da questo mese sono anche in edizione cartacea.

Scambio di regali nella casa di ringhiera - Francesco Recami
Sellerio - eBook 1,99 € - 50 pagine

È un Natale insolito a Milano, fa caldo, piove e pare settembre, con temperature ben al di sopra delle medie stagionali, «probabilmente risultato del riscaldamento globale del pianeta, almeno così si diceva in tutti i bar, nelle mense aziendali e nelle sale d’attesa ambulatoriali». Anche nella casa di ringhiera si mormora parecchio, e l’atmosfera è strana, non lascia presagire nulla di buono.
La signora Angela Mattioli per Natale ama regalare libri, che vengano letti o meno, perché è convinta che non vi sia persona «che non si possa portare dalla parte dei lettori». Il tappezziere in pensione e detective dilettante Amedeo Consonni, a lei legato senza sotterfugi visto che la signora è divorziata e lui vedovo, deve trovarle a sua volta un regalo. Di certo non è il suo forte, e la cosa lo inquieta anche un po’. Come se non bastasse il giorno della vigilia, a casa sua, si terrà una festicciola, per fortuna senza troppe pretese: un piccolo rinfresco, un brindisi con scambio di doni. Quello che si chiama un modo semplice per augurarsi Buon Natale.
E invece non esistono cose semplici, nella casa di ringhiera. Tanto meno nei giorni di festa.


Il sapore del Natale - Andrea Vitali
Garzanti - eBook 1,99 € - 32 pagine

Americo Rigazzi non ha un minuto da perdere. Mancano poche ore a Natale, e i tre capponi che aveva allevato per il pranzo della festa sono spariti. Rubati. Lui sa da chi, e sospetta anche dove il malfattore li tenga. Se i carabinieri si spicciassero, farebbe in tempo a recuperarli, perché altrimenti va a finire che se li mangia qualcun altro e addio. Per questo è lì, in caserma, a chiedere che gli diano retta. Sua moglie non è tipo da sentire ragioni: a Natale, in tavola, ci vogliono i capponi. Punto. Ma le cose non vanno lisce come il Rigazzi vorrebbe. Non è che uno può pretendere di dare ordini ai carabinieri. E poi è Natale anche in caserma, o no? 
Con l’abilità nel tratteggiare storie e personaggi che restano nel cuore dei lettori, Andrea Vitali allieta il nostro Natale con un racconto che condisce di sana ironia la festa dei buoni sentimenti. L’arguzia spesso è più efficace del rigore della legge, e un buon stratagemma distribuisce a ciascuno il suo, senza tanti orpelli. Perché il sapore del Natale non è uguale per tutti, e non è detto che sia quello che ognuno si aspetta. 
I proventi della vendita del Sapore del Natale saranno devoluti in beneficenza alla Comunità Riabilitativa Alta assistenza di Piario (Bg).


Due incredibili storie di Natale - Loredana Limone
Sarnus - 6,00 € -  64  pagine - Età di lettura: dai 5 anni

Corinna è una bambina molto curiosa, e quando riceve la visita di Babbo Natale decide di nascondersi dentro il suo sacco dei regali. Finirà così per arrivare fino al Polo Nord: riuscirà a tornare a casa?
Come farà invece la Befana a volare e portare il carbone ai bambini cattivi, dopo che due ladruncoli le hanno rubato la scopa?
Due piccole storie da leggere sotto l’albero per passare un Natale più magico e divertente che mai.




Genesis Publishing - 11,60 € -  240  pagine 

“Come petali sulla neve recisi dallo stesso fiore, sospinti da un impetuoso vento in remoti luoghi, ad appassir lontani.” Il giorno in cui scrive questi versi, Philip Shannon sente di aver perso le poche certezze racimolate nella sua vita apolide. È seduto dietro una finestra con il cuore affranto e lo sguardo fisso sull’ultima neve di marzo. La sua storia è iniziata soltanto pochi mesi prima, dietro un altro vetro, freddo e umido, a migliaia di chilometri di distanza. Una pioggia insistente, quel giorno, sferzava le strade dove raramente si era avventurato nei suoi lunghi anni trascorsi all’Istituto per orfanelli S. Vincent, in Irlanda del Nord. La sua esistenza è una landa desolata dove la neve si è posata così a lungo e il freddo è tale da cristallizzare il passato, come nella fotografia che ha accidentalmente ritrovato nell’archivio dell’Istituto: l’immagine di due bambini troppo simili e la certezza che uno dei due sia proprio lui è tutto ciò che ha. Oltre il vetro e la pioggia, esiste qualcuno che è parte della famiglia che non ha mai avuto; qualcuno con il suo stesso aspetto; qualcuno a cui lui appartiene e che gli appartiene. Un viaggio a ritroso, tra molte ombre e pochissime luci, sembra destinato a concludersi in un vicolo cieco, ma la sensazione che qualcuno abbia voluto chiudere a doppia mandata ogni uscio che si affacci sulla verità è più forte. Adesso Philip è in Inghilterra, dove l’hanno condotto i pochi indizi in suo possesso; ha nuovi amici ma anche più grandi amarezze, perché nulla è andato come si augurava. Una resa può essere la migliore delle soluzioni se si tenta di scalare un muro inespugnabile di menzogne e si è costretti a farlo a mani nude, questo Philip lo sa bene il giorno in cui paragona la propria vita e quella del suo gemello ai petali di un fiore disfatto dall’impeto di una tormenta avvenuta oltre vent’anni prima e destinati forse a perdersi per sempre. Un amore malato e un nuovo inverno, porteranno le risposte.


Self publishing - 13,00 € -  242  pagine - Racconti

Nessuna linea guida da rincorrere, nessun cartello che ci dica “Stop” o “Avanti”. È tutta una partita da giocare sui sentimenti e sugli addii a bocche serrate. L’amore è questo: incomprensibile accidente che si risolve, come un enigma, mano a mano che ci si lascia cullare dalla sua inafferrabilità. Non sono dei veri e propri racconti, ma in Il lieto fine è dispari di Fabio Pinna c’è tutta la trama della vita, che, appunto, è amore. Amore dolce, amore doloroso, amore acerbo. Uno zibaldone di pensieri della modernità che ci conduce attraverso un viaggio fatto di Pari e Dispari, di appuntamenti mancati, di baci rubati, non dati ma conservati, e di carezza al veleno. Una raccolta intensa e scritta con audacia e con coraggio. Il coraggio di guardarci da fuori e soprattutto di guardarsi dentro.



E adesso ditemi cosa ne pensate di queste pubblicazioni,
c'è qualcosa che vi incuriosisce?



venerdì 4 dicembre 2015

#52 Top Five: Cinque libri sotto l'albero

Rubrica ideata da me, in cui stilerò un elenco di 5 elementi appartenenti all'universo libresco,
in base alla tematica della settimana.




Buongiorno, lettori!
Programmi per il weekend alle porte? Divano e letture? Giretto in libreria? Decorazioni natalizie?
Io, dopo una settimana abbastanza frenetica, ho proprio bisogno di un po' di relax.
Anche la #TopFive si prenderà una pausa, ma solo per il periodo natalizio! Dopo l'appuntamento di oggi ritornerà a gennaio, dopo le feste, con nuove penta-classifiche tutte per voi!
E ora veniamo alla Top Five di oggi, come da tradizione vi propongo cinque suggerimenti per regali di carta e inchiostro. Sperando possiate trovare qualche consiglio utile!




Cinque libri sotto l'albero





1. Per lettori di ogni età: Olga di carta - Elisabetta Gnone
Un viaggio straordinario alla scoperta di ciò che di unico c'è in ognuno di noi. Una favola per grandi e piccini.









2. Per gli amanti del brivido: La gemella silenziosa - S. K. Tremayne 
Una storia che saprà trasmettervi inquietudine e mistero, con un'ambientazione impeccabile.









3. Per chi predilige emozioni e sentimenti: Noi due e gli altri - Fionnuala Kearney
Una storia che parla di errori, bugie, cuori traditi, legami spezzati, contraddizioni, amori e pentimenti.







4. Per chi ha bisogno di tornare a sorridere: Se mi vuoi bene - Fausto Brizzi
Una storia dolceamara, che affronta tematiche forti ma lo fa con il sorriso e un tocco lieve.








5. Per chi sa ancora sognare: Hugo e Rose - Bridget Foley
Una storia dal grande fascino, in bilico tra i sogni e la realtà.








Concedetemi di aggiungere un punto in più, anche se non si tratta esattamente di un libro, trovo che sia un'idea regalo carina ed alternativa...
5Bis. Per animi stressati: Libri antistress da colorare - Jenean Morrison E se bastasse colorare per sentirsi meglio? Sgombrate la mente da ogni pensiero e riprendete in mano i colori!






E adesso ditemi, lettori!
Cosa ne pensate dei cinque punti di oggi?
C'è un consiglio che vi incuriosisce? :)