Recensione 'Un uso qualunque di te' di Sara Rattaro



TITOLO: Un uso qualunque di te
AUTORE: Sara Rattaro
EDITORE: Giunti
PAGINE: 176
GENERE: romanzi italiani
PREZZO: 5,90 €
eBOOK ita: 3,99 €


Qui la sinossi del libro.
Viola, Carlo e Luce sembrano una famiglia come tante finché una fatalità non sconvolge le loro vite riportando a galla dolorose verità. Quando Carlo nella notte cerca di contattare Viola per dirle che si sta recando in ospedale, Viola è in un altro appartamento, sotto altre lenzuola, con un uomo che non è suo marito. Luce è ricoverata in gravi condizioni e questo tragico evento scatenerà una serie di reazioni a catena impossibili da arginare.
Non so da quanto tempo avrei voluto leggere qualcosa di questa autrice, ho sempre sentito opinioni molto positive, ma non avevo ancora trovato il momento adatto. E il momento adatto si è presentato qualche sera fa, consultavo la mia libreria alla ricerca della prossima lettura e proprio in quel frangente ricevo un messaggino da una cara amica: "Ho letto un libro bello, sono certa che ti piacerà". Ho iniziato la lettura alle 23:30 e ho voltato l'ultima pagina all'1:30, incurante della stanchezza, della sveglia che sarebbe suonata da lì a qualche ora, del proposito di non oltrepassare la metà. Sì, perché Un uso qualunque di te, è una lettura che toglie il fiato, dopo le prime pagine sei già in apnea, travolto da un'onda di emozioni inarrestabili.
Viola è una donna complessa, alla continua ricerca di sensazioni forti, di brividi, di trasgressioni. Un'indole indomita che mal si adatta al ruolo di madre e moglie. Carlo invece è un uomo equilibrato, marito e padre devoto, perdutamente innamorato della sua famiglia. Le loro sembrano vite parallele, che scorrono su binari contigui senza mai incontrarsi davvero. Anche Luce, che potrebbe costituire un ponte tra i due, ha in realtà un rapporto autentico solo con il padre, suo confidente, suo sostegno, suo eroe. Ma proprio nel bel mezzo dell'adolescenza, Luce commette un errore che potrebbe costarle la vita. Un errore che porterà in superficie la vera natura della sua famiglia, costruita su una grande menzogna. Eppure, nonostante le fondamenta di questa famiglia si rivelino fragili e corrose, l'amore è tangibile. L'amore incondizionato di Carlo verso Viola, l'amore cieco di un padre verso sua figlia, l'amore congenito di Viola verso Luce. Un amore che abbatterà ogni riserva e cancellerà ogni sbaglio. Un libro sul quale ho versato tante lacrime, una confessione così vera da lasciare un segno profondo, quasi una ferita, che brucia e allo stesso tempo conforta e commuove.

Nota sull'autrice
Sara Rattaro è nata nel 1975 a Genova. Laureata in Biologia e in Scienze della Comunicazione, ha frequentato il master in Comunicazione della Scienza «Rasoio di Occam» a Torino prima di essere assunta come informatore farmaceutico. Coltiva da sempre la passione per la scrittura, le sue storie si ispirano ai racconti delle persone che incontra.

La mia nota curiosa 
In un'intervista in cui le viene chiesto come avesse preso vita il personaggio di Viola, l'autrice risponde: "Viola è scivolata sul foglio quasi da sola. Lei è difficile e sbagliata e soprattutto fa scelte sbagliate ma io avevo un tremendo bisogno di lei per raccontare al mondo la realtà di un cuore tormentato e di come si sia buoni e cattivi a seconda delle situazioni che ci coinvolgono".

Frase sottolineata
Quando una persona ti attraversa l'anima, una parte di te si sbriciola, peccato sia la parte su cui hai sempre contato.


VALUTAZIONE
- Sorrisi X - Lacrime ✓ - Risate X - Suspense X - Brividi - Rabbia 


VOTO
Meraviglioso.


Profumosità
Letto in formato eBook.

Commenti

  1. Risposte
    1. non fosse stato per te sarebbe ancora in attesa di essere letto! ♥

      Elimina
  2. Mi hai incuriosita molto. L'avevo preso tempo fa e non era ancora arrivato il suo momento. Credo che dopo la tua recensione, sarà una delle mie prossime letture!!

    Ho una sorpresina per te: http://sfogliandolavita.blogspot.it/2015/03/liebster-award-2015-due-premi.html

    RispondiElimina
  3. Ecco...l'ho finito proprio qualche giorno fa e avrei nuovamente voglia di risfogliarlo, per cogliere parti che magari ho involontariamente trascurato. Bellissima recensionE complimenti, come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie *-* la tua mi aveva tolto ogni dubbio! :)

      Elimina
  4. Ecco...l'ho finito proprio qualche giorno fa e avrei nuovamente voglia di risfogliarlo, per cogliere parti che magari ho involontariamente trascurato. Bellissima recensionE complimenti, come sempre

    RispondiElimina
  5. Ho letto questo libro tempo fa, sono rimasta folgorata dallo stile toccante e struggente di questa autrice e credo sia proprio questa la forza di questa storia, il modo in cui è raccontata. L'unica pecca a mio parere il finale troppo forzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, francy, è una storia struggente...

      Elimina
  6. non ho ancora letto nulla di quest'autrice, ma è fra quei libri che mi riprometto sempre di leggere. Bella recensione, fa venire voglia di iniziarlo subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Chiara! è una storia molto toccante :)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari

Diventa lettore fisso
del blog.