#20 I cinque indicatori del libro perfetto

Rubrica ideata da me in cui stilerò un elenco di 5 elementi appartenenti all'universo libresco,
in base alla tematica della settimana.


Buongiorno, lettori! 
Oggi qui è una bella giornata di sole, di quelle che profumano l'aria e inondano le stanze di luce, il week end è alle porte e l'umore ne è inevitabilmente contagiato. Vi lascio alla classifica di oggi, buon fine settimana!


I cinque indicatori del libro perfetto



1. Emozioni
Il primo indicatore a suggerirci che quello che abbiamo tra le mani è davvero un gran libro è indubbiamente la capacità di suscitare emozioni, emozioni che diventano alchimia. Quando questo accade si stabilisce un legame che va oltre la dimensione del reale, i personaggi diventano persone, l'autore un amico di vecchia data e quel libro si guadagnerà un pezzetto del nostro cuore.

2. Desiderio di non finire il libro
Per quello che mi riguarda, se un libro è ben scritto, lo trovo sempre troppo breve. Jane Austen
Come non essere d'accordo con zia Jane? Per me questo è il sintomo più palese. Se sono combattuta tra la voglia di proseguire nella storia e il desiderio di non abbandonare il libro, significa che ormai ci sono dentro e difficilmente quella lettura mi deluderà.  

3. Personaggi che restano nel cuore
Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico. Paul Sweeney
Non saprei descrivere meglio la sensazione di vuoto che ti resta dentro quando volti l'ultima pagina e sei costretto, tuo malgrado, a dire addio a personaggi che hai amato. Personaggi che per ore, o giorni, ti sono rimasti accanto, concedendoti di entrare nella loro vita, nella loro casa, nel loro cuore, sviscerando per te pensieri e sentimenti. Personaggi per i quali hai parteggiato, hai sperato, hai tifato. Personaggi con i quali hai riso, hai pianto, hai urlato. Ciò che rimane dentro, riponendo il libro sullo scaffale, è un'immensa e incolmabile nostalgia.

4. Atmosfere indimenticabili
Ci sono dei libri con delle descrizioni talmente belle che si ha l'impressione di passeggiarci dentro. Come in un dejà-vu, si ha la sensazione di aver girovagato per quei vicoli, di essersi affacciati da quel balcone, di aver spaziato con lo sguardo su quello stesso mare. Solo rare volte si ha la fortuna di provare queste impressioni.

5. Voglia di rileggere
Quali sono i libri che non ci stanchiamo mai di leggere? Quelli di cui abbiamo sottolineato tante frasi, quelli che non ci annoiano mai, che andiamo a riprendere nelle giornate un po' grige, che sfogliamo un po' a casaccio cercando una risposta complicata? Sono proprio quelli lì, i libri perfetti.


E adesso ditemi, lettori!
Cosa vi fa capire che avete tra le mani un libro perfetto?



Commenti

  1. ** quando scatta quella strana magia, quell'incantesimo in cui i personaggi diventano tuoi amici, in cui si intersecano la voglia di voltare pagina e quella di non finire il tuo bagaglio di emozioni.. ** che bella lista!

    RispondiElimina
  2. Hai centrato in pieno tutti gli indicatori, non aggiungerei altro.

    RispondiElimina
  3. a me succede sempre di non volerlo finire, anche con le serie! Poi mi viene voglia di farlo leggere al mondo per poterne parlare per ore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha quanto mi ci ritrovo nelle tue parole, Chiara! questo potrebbe essere il mio sesto punto: sentire l'esigenza irrefrenabile di parlarne con qualcuno :)

      Elimina
  4. È tutto verissimo! Un libro è sempre troppo breve. Da un lato ho sempre la voglia di sapere come finisce, dall'altro lato cerco di leggere poco convinta che non possa finire mai!

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari