#1 Rimedio letterario per lo stress: Borgo Propizio di L. Limone

Libri: l'unica medicina per innumerevoli ed indefinite malattie dell'anima.
Rubrica ideata da me a cadenza occasionale.


Buon pomeriggio lettori,
non so in quanti siate presenti nella blogosfera in questi giorni di tran tran pre-natalizio.
Per quanto mi riguarda  non potevo aspettare oltre (ebbene sì, ora sapete anche che la pazienza non è tra le mie principali virtù) e così vi presento la mia nuova rubrica.
Sono un pizzico emozionata, lo ammetto, è una rubrica che sento molto cucita addosso, non so se a causa della mia passione (diventata professione) per la psicologia o se per merito delle sensazioni dolci che mi ha trasmesso la Farmacia Letteraria del signor Perdu, protagonista dell'ultimo libro letto, Una piccola libreria a Parigi, fonte di ispirazione per questa nuova avventura.
Di cosa parlerà questa rubrica?
Parlerà di libri ovviamente, di libri come rimedi a quegli stati d'animo che non hanno lo status di malattia e che nessuno degna di attenzione. Timide emozioni, leggeri moti interiori, a cui nessun terapeuta si interessa perché troppo piccoli e incomprensibili. Malinconie. Nostalgie. Sensazioni amare. Sottili dispiaceri.
Spero che questo angolino possa piacere anche a voi.

Ecco cosa sceglieremo oggi dallo scaffale della nostra Farmacia Letteraria:


"Borgo Propizio" di Loredana Limone
[Qui troverete la recensione del libro.]

INDICAZIONI TERAPEUTICHE
Indicato per fronteggiare periodi di forte stress, dovuti ad una quotidianità pressante e tediosa.
Aiuta ad evadere dalla realtà quotidiana rifugiandosi in un angolo di mondo sorridente, un Borgo incontaminato nel quale conoscere persone deliziose, riflettere sulla propria vita e tessere nuove speranze. Per tutta la durata della lettura dimenticherete i vostri problemi, i muscoli si distenderanno e vi sentirete completamente immersi in un mondo familiare e accogliente. Vi strapperà tanti sorrisi e riuscirete a vivere ore di spensierata serenità.

ECCIPIENTI 
Latte alla vaniglia

EFFETTI COLLATERALI
L'unico effetto collaterale riscontrato è una certa nostalgia per il Borgo e i suoi abitanti, che potrebbe insorgere dopo la somministrazione. In tal caso è consigliabile leggere la seconda storia ambientata nel Borgo, E le stelle non stanno a guardare.

Aspetto con ansia di sapere cosa ne pensate di questa nuova rubrica!

Commenti

  1. Un'idea fantastica e utilissima, considerando la lettrice forte che sei.
    Sono orgogliosissima che tu abbia scelto di iniziare con Borgo Propizio.
    Mille grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Loredana, per aver regalato a noi lettori l'opportunità di recarci a Borgo Propizio ♥

      Elimina
  2. Rubrica interessante e aggiungerei anche molto utile.
    Bei consigli :D

    RispondiElimina
  3. Rubrica semplicemente geniale! la adoro già :-)

    RispondiElimina
  4. Bellissima idea, questa rubrica mi piace già!! Complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Farmacia Letteraria... La trovo un 'idea originalissima e molto utile per non sbagliare lettura!

    RispondiElimina
  6. Wowwwwwww Stefy, fantastica rubrica! Ottima idea!

    RispondiElimina
  7. Ma quante ne pensi?? Comunque mi piace,è originale! Brava come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha ormai lo sai che il mio cervello è attivo h24 xD grazieee ♥ ♥ ♥

      Elimina
  8. Bellissima rubrica! :D
    I libri in effetti sono un rimedio ottimo contro qualsiasi tipo di male, dal raffreddore al mal d'amore, quindi sono pienamente d'accordo con lo spirito di questa rubrica! Originalissima :)

    RispondiElimina
  9. Bellissima idea complimenti! !
    Ho trovato geniale questa dote di Perdu! Sarai altrettanto brava!
    Complimenti per il blog, mi dai un sacco di spunti!
    Ciao, ale

    RispondiElimina

Posta un commento

Diventa lettore fisso
del blog.

Post più popolari