Recensione 'Regalo di nozze' di Andrea Vitali




TITOLO: Regalo di nozze
AUTORE: Andrea Vitali
EDITORE: Garzanti
PAGINE: 151
GENERE: romanzi italiani
PREZZO: 9.90 €
eBOOK ita: 6.99 €

Ercole Correnti, ventinovenne impiegato al catasto e prossimo alle nozze, tornando verso casa nota sul lungolago una vettura parcheggiata: una seicento bianca, che lo trascina in un vortice di ricordi. 
Quella macchina infatti gli ricorda una gita con i genitori e l'adorato zio Pinuccio, indole da gagà e abilissimo nel raccontare fandonie e 'farle sembrare vere'.
Parlandone con la madre in uno degli ultimi pasti da scapolo, Ercole condividerà i suoi ricordi di quel viaggio, la 600 nuova, la parmigiana di melanzane, il mare visto per la prima volta dai suoi occhi di adolescente, l'odore della salsedine.
Ma Ercole metterà sul piatto anche i suoi interrogativi, vorrebbe conoscere i motivi di quel viaggio e i retroscena della gita e sua madre, Assunta, deciderà di raccontargli finalmente la verità. Questo il suo regalo di nozze. 
Andrea Vitali è bravissimo a dipingere davanti agli occhi del lettore scorci di vita vera, questa volta ci conduce all'interno di un'abitazione e, una pennellata dopo l'altra, ci troviamo catapultati negli anni sessanta, gli anni del boom economico, delle grandi speranze, gli anni in cui possedere una 600 bianca era il sogno di ogni italiano.
Ed è altrettanto abile a ricreare atmosfere umoristiche, non esenti dalla consueta nota amara, ma pur sempre capaci di strappare un sorriso. Lettura scorrevolissima che divorerete in poche ore. La storia rimane sul finale un po' incompiuta, ma ciò non intacca il fascino di questo fervido racconto familiare. 

La mia nota curiosa
Andrea Vitali vive da sempre a Bellano, suo paese natale, dove esercita la professione di medico condotto.

Frase sottolineata
Il panorama adesso era riposante, silenzioso. Colori tenui, linee perfette, una breva fresca muoveva la superficie del lago in onde appena accennate. Luci si stavano accendendo qua e là sulla riva e sulla montagna della sponda opposta. Ercole si chiese quali segreti potessero esserci dietro quelle luci e quelle finestre illuminate.

VALUTAZIONE
- Sorrisi 
- Lacrime 
- Risate 
- Suspense 
- Brividi 
- Rabbia 


VOTO 

Profumosità

Commenti

  1. Nonno Vitali lo adoro! Abita a 20 min da me...prima i poi lo scovo: dopo che mi ha raccontato una delle sue storie, mi faccio provare la pressione! ( fa il medico di condotta )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava Cuore! vai a trovarlo tu che ce l'hai vicino! :D

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari

Diventa lettore fisso
del blog.